Archivio storico dell'arte — 4.1891

Seite: 216
DOI Heft: 10.11588/diglit.18090.24
DOI Artikel: 10.11588/diglit.18090.31
DOI Seite: 10.11588/diglit.18090#0248
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1891/0248
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
210

MISCELLANEA

Per tutelare efficacemente la incolumità degli edifici
monumentali adibiti ad uso carcerario, era dunque ne-
cessario che fossero comunicati al Ministero dell'istru-
zione, volta per volta, i progetti di riduzione o di nuovo
adattamento; che esso si procurasse le piante dei su
indicati edifici, dimostranti in quali condizioni si tro-
vano attualmente, e l'elenco generale delle carceri, re-
clusori, penitenziari ed ergastoli, per verificare se oltre
agli edifici compresi nell'elenco dei monumenti nazionali
ve ne fossero altri di speciale importanza storica ed
artistica.

Ciò è appunto quanto fu chiesto dal Ministero del-
l'istruzione a quello dell'interno, colla Nota pubblicata
nell'ultimo Bollettino ufficiale.

Lo stesso Ministero ha rivolto domande congeneri
a quello della guerra, il quale fa pur servire ad uso
di caserme, di magazzini, di fortezze, ecc., edifici im-
portanti per la storia e per l'arte, quantunque non no-
verati fra i monumenti nazionali; o già noverati fra i
monumentali senza darne comunicazione alle Ammini-
strazioni utenti, la cui responsabilità per ciò che fanno
o disfanno non è quale e quanta dovrebbe essere.

Fatta la revisione degli elenchi e inscritta nel ca-
talogo generale la parte monumentale degli edifizi in
esso compresi, si provvederà alla necessaria regolare
consegna.

Constatiamo intanto con vivo piacere che il primo
passo fu fatto, e fatto bene. Timarchi.
loading ...