Archivio storico dell'arte — 5.1892

Seite: 8
DOI Heft: 10.11588/diglit.18091.4
DOI Seite: 10.11588/diglit.18091#0039
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1892/0039
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
0.5
1 cm
facsimile
8 LA DIREZIONE

blioteche e collezioni artistiche fidecommissarie, manca di una parte complementare necessaria,
che si riferisca alla rinnovazione degli elenchi tìdecommissari. La revisione che il regolamento pre-
para e ordina può lasciare stabilire lo stato attuale delle collezioni, non assicurarle per l'avvenire.
Gli elenchi che Antonio d'Este ed altri artisti compilarono per ordine del Camarlengato non ser-
vono alla identificazione degli oggetti d'antichità, d'erudizione e d'arte, perchè fatti in modo som-
mario, con pochi accenni descrittivi, con errori gravissimi di attribuzione. La rinnovazione dei
cataloghi in una forma rigorosa, magari coll'allegato di fotografie inalterabili dell'oggetto stesso,
potrà dare guarentigie allo Stato. Altrimenti ninno potrebbe impedire arbitri, sottrazioni od in-
ganni ; e la legge non sortirà l'efficacia voluta e sperata.

La Direzione.
loading ...