Archivio storico dell'arte — 5.1892

Seite: 95
DOI Heft: 10.11588/diglit.18091.13
DOI Artikel: 10.11588/diglit.18091.15
DOI Seite: 10.11588/diglit.18091#0128
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1892/0128
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
0.5
1 cm
facsimile
m

; ^lllllli

mi

tu

LA XILOGRAFIA VENEZIANA

A proposito dell'opera del Duca di Rivoli: lìi!>Iio:rrapliie (Ics livres
à flg-ures vénitiens de la fin dn XV* siede et du commencement
du XVI (1469-1525).'- Paria, Librairie Teehener, 1892.

L'arto dell'incisione in legno in Italia nei secoli xv e xvi
ha consacrato quasi tutte lo sue forze all'ornamentazione e
all'illustrazione dei libri stampati. La dispersione loro op-
pose delle grandissime difficoltà allo studio intimo e scien-
tifico di quell'arte.

Attratti dalla grazia modesta e dalla semplice bellezza
di questi ornamenti, di queste rappresentazioni, gli stu-
diosi incominciarono coli'esaminare alcuni saggi isolati
meno rari e d'una vaghezza più appariscente, coli' ado-
prarle e imitarle per l'ornamento ili libri moderni, special-
mente artistici.

La silografia italiana può vantarsi d'aver dato l'im-
pulso allo studio scientifico della sua storia col risvegliare
un interesse puramente artistico.

Nell'importante suo libro The art of woodengraving in
Italy in the XI' ciuf, il Lippmann con sagacità e giudizio
fece il primo tentativo scientifico di esporre lo sviluppo
storico della xilografìa italiana, e poco dopo il conte De-
laborde dedicò una parte della sua Htstoire de la gravare

Dal Lucianus, De verta narrationihua, 1494. Venotii», Simon Bevilacqua, 4'. Aggrandito, l'originale ha 203 a 130 mm.
loading ...