Archivio storico dell'arte — 5.1892

Seite: 175
DOI Heft: 10.11588/diglit.18091.21
DOI Artikel: 10.11588/diglit.18091.22
DOI Seite: 10.11588/diglit.18091#0211
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1892/0211
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
0.5
1 cm
facsimile
I CENACOLI DI GAUDENZIO FKRRARI

175

secentista non di molto avanzato, è tra' suoi contemporanei quegli che ha uno stile dotato di buona
espressione, sovente naturale e tutta a lui propria.
Ma basti per ora.

Pongo così termine a queste brevi note sui Cenacoli di Gaudenzio Ferrari; mi spiace solo
che il massimo dei suoi pregi, le sue qualità coloristiche, vada naturalmente perduto nelle ripro-
duzioni, lieto tuttavia d'avermi potuto intrattenere sul nostro «c eximie pitta » pittore, che nella
sua geniale semplicità seppe occupare un sì gran posto nella storia del rinascimento piemon-
tese-lombardo.

Ambrogio Marazza.
loading ...