Archivio storico dell'arte — 5.1892

Seite: 210
DOI Heft: 10.11588/diglit.18091.21
DOI Artikel: 10.11588/diglit.18091.27
DOI Seite: 10.11588/diglit.18091#0247
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1892/0247
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
0.5
1 cm
facsimile
210

MISCELLANEA

Tav. r. DISEGNO PER IL PULPITO DEL DUOMO D'ORVIETO.

(Esistente uri Ifuteo dell'opera <f< l Duomo stesso).

renderebe a questo mio nipote meser manfredi credo
che sia uicentino

Preghouj . S . mio che mi perdoniate si o preso
sichurta cholla . S . uostra che l'afeziono grande o
sentendo che l'opera mia ui piaque del sepocho di
pupa sisto

Vostro Seruidore Antonio del poliamolo in Roma
(loris) Allo mio 111.""' 8. " Virginio orsino

Disegno per il palpito del duomo di Or-
vieto. — L'architetto Luca Beltrami per le feste ^*
centenarie del duomo d'Orvieto, celebrate l'anno
scorso, pubblicò uno scritto di molta importanza
sopra un disegno per il pulpito di quel duomo, ri-
trovato nel museo dell'Opera del duomo stesso. Noi
riportiamo qui il disegno, pur troppo non bene ri-
prodotto, quello stesso che servì alla pubblicazione
dell'onor. Beltrami (tav. I). 11 quale, sul frammento
del disegno ritrovato, fece due ipotesi: prima, il
pulpito, a pianta rettangolare, aveva la fronte mag- ^..^..^..^y^',.- - „b| j m,

giore sorretta da due arcate e coi lati minori portati

da una sola arcata, fiancheggiata da una porzione Tav. II. RICOSTRUZIONE DEL PULPITO

di parete piena, alla quale doveva internamente ideata dall'architetto Luca Beltrami.
loading ...