Archivio storico dell'arte — 5.1892

Seite: 244
DOI Heft: 10.11588/diglit.18091.30
DOI Artikel: 10.11588/diglit.18091.32
DOI Seite: 10.11588/diglit.18091#0285
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1892/0285
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
0.5
1 cm
facsimile
244 CORRADO RICCI

Prima che la fortezza sorgesse di nuovo, passarono quasi settantanni. La ricostruì il car-
dinal Cossa nel 1404. Due anni prima però ne surse unVltra presso la porta del I'ratello. Pier
di Mattiolo, il più efficace ed autorevole cronista di quel tempo, indica il giorno preciso e sino
l'ora in cui fu intrapreso questo lavoro per ordine del duca Gian Galeazzo Visconti (il conte di
Virtù), signore di Bologna sino al giorno prima, giorno della sua morte.

Ecco la notizia: « 140'.}, un venerdì, che fu adì 25 del mese di agosto, suonate le 17 ore,
incontinenti si cominciò a cavare li fondamenti della cittadella nuova che feva fare lo nostro Si-
gnore mcsscr lo Duca di Milano ovvero gli suoi eredi, in la quale cittadella fu incluso lo canale
di Peno », ecc.1

Ma non era compita la ròcca del Cossa a Porta Galliera, che già, di suo consentimento,
quella del Pratello fu minata nell'ottobre del 1405.2

Da una cronaca inedita ed anonima rilevo: « 1404: Adì 30 de zugno messer lo Legato
fc'fare uno castello a la porta de Galera murado de preda: con belle fosse intorno e lui li misse
la prima preda in lo fondamento ». In margine è il piccolo disegno che
P-J 1m "produciamo.:i TI (ìhirardacci ha raccolto in proposito diversi particolari,
I . mettendo tutto sotto la data del 30 luglio : « Il Cardinale, vedendo che la
y^M? fVl/'V-'V cittadella era spianata, cominciò a far scoprire li fondamenti della vecchia
■™ ' ( ./ fortezza____ e col consiglio degl'ingegneri, servendosi di una parte dell'an-

tico fondamento nel disegno fatto, che benissimo serviva, ristrengendosi di
circuito, il Legato vi pose la sua prima pietra con le solite orazioni e
ceremonie sante. Poi fece fare gli argini, dove erano dessignate le fosse, e vi
si fabbricarono d'ogni intorno fortissimi palamenti, seguitando man mano il restante della detta
fabbrica, acciocché ella riuscisse forte e sicura ». 4

Chi fu l'architetto sia della ròcca del Pratello che di quella di Galliera P
Con tutta probabilità, con altri ingegneri forse, anche Giovanni da Siena partecipò al lavoro
della ròcca del I'ratello: ma ci mancano notizie precise.

Per l'altra invece troviamo documenti ebe fanno il nome dell'architetto senese.
Il libro dei lavori del 1404 reca subito in testa il suo nome: .1/. Johannes de Sente Inai-
gnerius super laborerio castri miri quod construitur noviter ad portam <Jalerie. 5

1405. Magister Jóhanes tir Senis TngenarhtS debet duri', quod ridditi- recepisse dir sexto iuniì
a dirli) limitimi Episcopo thexaurario sibi in credito... prò laboreriis factis in dirlo Castro (Ga-
lerie) ducato» vigintitres miri », ecc. u Nel libro contenente le spose sostenute per la riparazione
del castello si legge, sempre all'anno 1405, oltre il nome di maestro Nicola da Castel dei Britti
ingegnere, anche quello del nostro Giovanni:

« Nomina officialium In in- temporis existentium in castro predicto, suni infraseripti, videlicet:
Maqister Johannes Guillielmi tir Sto/i* i ...... _ . . ,

„T. , , -, r, ., Iiitlritttlftì III LaStrO (•tllrric ». '

» A /roln its <lr vostro tfrttonum I

Di altre riparazioni fatte dal Senese alla fortezza abbiamo prova in un documento che fa
ricordo di parecchi lavori:

«MCCCCVIJ, indktione XV
«die xxx tnensis iulii,

solvit dictus Thesaurarius Magistro Johanni Guillielmi de Senis Ingeniario prò resto et snido proximi
preteriti et ab inde retro; oc prò expensis per rum pirli* in pluribus laborerijs et reparationibus

1 Cron. cit., US.
* Op. cit., 177.

:i Cron. ms. nella Bib. Univ. boi., n. 1410, carta 25
recto.

' ma boi., ii, 562.

5 Arch. boi. - lezione del Comune - Ufficio dei for-

tilizi e di munizione» dei castelli - Voi. del 1404.

' Arch. boi. - Ufficio della Camera - Campioni dei
creditori e debitori, voi. del 1405, c. 366 p.

1 Arch. boi. - Ufficio dei fortilizi e di munizione dei
castelli - Spese pel castèllo <• porta Galliera, voi. del
1405, a e. 1.
loading ...