Archivio storico dell'arte — 5.1892

Seite: 398
DOI Heft: 10.11588/diglit.18091.45
DOI Artikel: 10.11588/diglit.18091.47
DOI Seite: 10.11588/diglit.18091#0448
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1892/0448
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
0.5
1 cm
facsimile
398

VAUhlO ORIOLI

furono trovati morti abbracciati fra le macerie. Il tremendo urto arrecò pure danni non lievi al
Foro dei Mercanti, specialmente risentiti da quella parte dell'edificio prospiciente via Castiglione,
fatto costrurre nel 143!) e che serviva di residenza al giudice; poco guasto invece ebbe a soffrire
lo stupendo portico di facciata. Ciò si rileva da un progetto 1 tosto approvato per le opere
necessarie alla riparazione del fabbricato, limitate esclusivamente appunto alla casa occupata dal
giudice. Fu anche preventivata la spesa occorrente pei lavori in lire bolognesi 437, la quale spesa
fu sostenuta, mediante sottoscrizione, che superò il previsto, fatta dalle corporazioni d'arti bolo-
gnesi, a seconda della loro ricchezza ed importanza. Così, ad esempio, la Società dei cambiatori e
quella dei setaiuoli sottoscrissero per lire 40 ciascuna, quelle dei beccai ed orefici per lire 30,
quelle dei cartolai e delle quattro arti invece per lire 10.

Di altri restauri fatti posteriormente a questa bella fabbrica non credo qui dover trattare,
essendo essi già noti per essere stati illustrati dai già citati scrittori.

1 Doc. XXII.

Emilio Orioli.
loading ...