Archivio storico dell'arte — 5.1892

Seite: 406
DOI Heft: 10.11588/diglit.18091.45
DOI Artikel: 10.11588/diglit.18091.48
DOI Seite: 10.11588/diglit.18091#0456
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1892/0456
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
0.5
1 cm
facsimile
406

GUSTATO FRIZZO NI

l'orme, sia nella Iattura molle ed incerta, non rivela per nulla l'opera del disegnatore per eccel-
lenza, non ostante la distinzione tributatagli da tutte le (Inule coll'applicazione della nota stella? 1
Quando una Galleria possiede due opere autentiche di Tiziano, come sono il San Girolamo e il
ritratto del Conte di Porciu, gli si potranno sempre seriamente associare le altre due tele minori,
le due teste di vecchi che vedonsi appese ai lati del San Girolamo? E un ritrattista quale il
Van Dyck, così bene rappresentato nella mezza figura di giovine nobil donna, è veramente quello
che ci si affaccia anche nel dipinto del ritratto virile che le sta vicino?

Più idi tutti poi, se tornasse in vita siamo sicuri protesterebbe contro la profanazione del
suo nome il grande Velazquez, per l'onore immeritato reso a una certa figura di un frate morto
(o addormentato che sia), opera che mostra una certa bravura pel suo tocco franco e sicuro e
l'effetto da impressionare, massime il popolino; ma cosa volgare in se e priva affatto della di-
stinta trasparenza e lucentezza della tavolozza del massimo fra gli artisti della Spagna. 2

Comunque sia, in onta a queste riserve e ad altre poche che si avessero a fare, sta il fatto,
che nel suo complesso il nuovo Catalogo fa onore non meno al suo compilatore che alla Dire-
zione della Pinacoteca, tanto per la forma quanto pel contenuto.

E noi facciamo voti che abbia a servir d'incentivo a chi di ragiono per promuovere con
analoghi criteri il rinnovamento dei Cataloghi di ben parecchi dei nostri pubblici Musei.

' Per la severità del luogo e del soggetto stesso sa-
rebbe pur desiderabile per un nitro verso, ehe fosse
rjmossa la cornice a legjio chiaro, minuziosamente in-
tagliata, affatto moderna od accademica, che racchiudo
la testa di Cristo attribuita a Leonardo ; cornice degna
al più di figurare in qualche esposizione d'arte appli-
cata all'industria, non già nella Pinacoteca di Brera.

Gustavo Frizzoni.

2 11 prof. Carlo Justi di Bonn, il primo conoscitore
vivente delle opere di Diego Velazquez, è lungi dal
confermargli il quadro di Brera, e non dev'essersi sco-
stato gran fatto dal vero riconoscendovi il pennello del
milanese Daniele Crespi. (V. la nota sua opera intorno
al Velazquez, voi. II, p. 83).
loading ...