Archivio storico dell'arte — 6.1893

Seite: 13
DOI Heft: 10.11588/diglit.18092.3
DOI Artikel: 10.11588/diglit.18092.4
DOI Seite: 10.11588/diglit.18092#0047
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1893/0047
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
0.5
1 cm
facsimile
IL MUSEO NAZIONALE DI FIRENZE NEL TRIENNIO 1889-1891

13

Tre terrecotte, copie ridotte delle statue di Michelangelo nella sagrestia di San Lorenzo,
VAurora, il Crepuscolo e il Giorno, furono trasportate qui dalla Galleria dell'Accademia :
una lunga permanenza sopra un tavolino a portata di mano le ha alquanto deteriorate; a
tutte manca qualche frammento. Esse sono quelle che lavorò il Tribolo e di cui parla il
Yasari: 1 modellate con molta cura e colorite dal tempo con una bellissima patina bruna,

Fio. IT - CONTESSILA DE' BARDI, di Donatello.

sembrano piccoli bronzi, anche perchè l'artista ha finito le teste e le altri parti che Miche-
langelo aveva lasciate imperfette.

Ma assai più importanti di queste sono due bozzetti per fontana, di cera con anima
di stucco, e che sono senza dubbio di mano dello stesso Tribolo: 2 rappresentano due fiumi
seduti a terra con le gambe piegate, che sorreggono un vaso da cui esce l'acqua. Anche qui

1 Vasari, VI, 66. - « Ritrasse di terra nella sagrestia
di San Lorenzo tutte le figure che aveva fatto Miche-
lagnolo di marmo, cioè l'Aurora, il Crepuscolo, il Giorno
e la Notte ; e gli riuscirono così ben fatte che messer
Giovanni Batista Figiovanni, priore di San Lorenzo, al
quale donò la Notte perchè gli faceva aprir la sagre-
stia, giudicandola cosa rara, la donò al duca Alessan-
dro, che poi la diede al detto Giorgio (Vasari) che stava
con Sua Eccellenza, sapendo che egli attendeva a co-

tali studii ; la qual figura è oggi in Arezzo nelle sue
case con altre cose dell'arte». - Forse questa Notte
che appunto ci manca è quella che si conserva nel
Museo di Kensington (n. 4119), proveniente dalla col-
lezione Gherardini e lunga sedici pollici, misura che
hanno approssimativamente anche le nostre statuette.

2 Provengono come i precedenti dalla Galleria del-
l'Accademia.
loading ...