Archivio storico dell'arte — 6.1893

Seite: 36
DOI Heft: 10.11588/diglit.18092.3
DOI Artikel: 10.11588/diglit.18092.6
DOI Seite: 10.11588/diglit.18092#0074
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1893/0074
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
0.5
1 cm
facsimile
36

povero ed infermo, scriveva ai frati addetti alla fabbrica, questa lettera tanto semplice quanto
corninovi Mite :

«Spectabili deputati. Dio vi guardi da male, per parte mia milia salute a la anima
et a lo corpo, fazo noto ale vostre Specta.*8 qualmente da quelle ho receputo doe vostre,
a le quale vi respondo per essere mi infirmo et non podere venire a dire la mia raxone
vi scrivo il tutto, prima per lamentarve voi de li fati mei. linde me pare che non habiate
cauxa alcuna verso de mi. Ma io più presto de voi; imprimamente quando fessemo mer-
chato de la fazada per che voi non hauevi alcuno depositario li primi dinari me dete misser
Baptista dal pozo in più volte, secundo il mandato vostro et lui me dete dinari che non
se spendemmo in Bologna et mi li bisogno spendere apiegandoli in carexi (sic) et comen-
zando la dita fazada, voi me facesti fare li capiteli che sono in el primo cortile et altre
opere che li sono, e poi me facesti fare una porta grande tutta intaiata e che la facesse
bella che voi me pagaresti secundo che la facesse e fo remissa a misser Bartolomei gislardo
et misser Bernardo faxanino e mi lo fata, corno se po vedere, la quale non e in el conto
de la fazada e poi me facesti fare uno arclio in la capella noua indrito ala madona e mi
voleva fornire la fazada e voi dicesti che più era necessario lo larcho (sic) che la fazada,
per aprire la capella, el quale archo fu merchato L. 200 25 de bolognini. et voi me acres-
sesti L. 25 per fare la corni.\e intorno a larcho che non era de paio a fare dieta cornixe.
quanto ali capiteli clic sono in lo cortino (sic) zoe doi capiteli grossi fossemo dacordo in
L. 20 Inno bassa et capitelo che sono in tuto L. 40. Item per 5 capiteli de sopra a L. 9
limo dacordo fato presente Zuanne broàldo che sono L. 45 et per le mexole fate ascontro
li capiteli a computo de s. 30 luna die sono in somma L. 6 e per 15 gozole fate sopra li
Capiteli a s. 13 Inno che sono L. s. 15 et per uno segiaro fato per la cuxina e prede
da fogo et altre prede L. 3 et per la dieta porta grande intrando in lo cortino corno vi
ho dicto di sopra a mi ine pare de meterla L. 50 per che li vale per la dieta fazada che
liauiva principiada con la sua banchà e soi cantoneri quali sono verso misser Danielo de
sancto Piedro et con uno uschio intaiado dentro e con le roxe e modioni che vano in la
cornixe de sopra el quale lauore era depoxo la porta de laudino, le quale prede vano in

10 concto de la fazada metendola mi a rata per rata L. 200 60 et lo mercato de la dieta
fazada fu L. 700 senza le ligure, (piale vi disse che non le voleva fare, et tuti questi lauori
me li hauiti a fare boni. So bene che voi non li neganti, per che mi non posso venire
da voi, so bene che non me li Meriti a mi per darli ala madona per non hauendo lei
bixogno et per essere mi pouero de roba et più assay de sanitade. pensati essere stato in-
firmo anni (i, come sapiti et se voi voliti che faza boni li dinari e robe a misser Baptista
dal pozo, et voglio che me fazati boni doy camini fati in caxa sua, uno franeescho et
filtro grande in la sala et una preda con la sua arma suxo luschio de la botiga, et altre
prede da fogo, li quali lauori si pono vedere in caxa sua se non sono stati guasti et luy
disse che non me voleva dar più che L. 25 in tuto. Io me acontentai per non li podere
contradire, et più volte ve ho pregato che volesti fornire la fazada, et sempre me hauiti
risposto che che (sic) non hauivi dinari, per tanto vi prego vogliate vedere el mio concto
e lauoro che ho fato, che sapiti bene che non me haueristi dato uno dinaro senza il man-
dato, et anchora sapiti bene che lo depoxitario che hauidi fato de poi era misser Andrea
dal zio, et voi cerehariti li mei mandati et crediti che per non podere mi venire a Bologna
perdo più de 20 ducati doro lassati a francesco mio garzone per el cuncto de la botiga che

11 dete a Ini (piando me partite infirmo conio apare per una carta tradada per misser
Baptista broaldo presente magistro Simone taiapreda, et altri testimoni,]', donde vi prego
per lo amore de dio vogliate fare che li habij. Io non vedo altra via de hauerli senza lo
vostro adiutorio. et li lassai uno capitelo grosso de precio di ducati 5 et una coIona da
scala stabilita con la basse et capitelo di valore de ducati 3 doro et altre cosse che magi-
stro Symone sa bene il tuto, domandati a lui. Sapiate anchora che sono anni 8 che ho
principiato dieta fazada che mai non me hauiti dato risposta et de presente che sono in
loading ...