Archivio storico dell'arte — 6.1893

Seite: 43
DOI Heft: 10.11588/diglit.18092.3
DOI Artikel: 10.11588/diglit.18092.7
DOI Seite: 10.11588/diglit.18092#0081
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1893/0081
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
0.5
1 cm
facsimile
NUOVI DOCUMENTI

43

Itt. lo architrave) grande di sopra intaglialo It. el piano che e sovra la bancha di groseza

come sta quello che sono in opera pie 40 a b. 20 d onze sei soldi sette el piede andante.

il pie andante........L. It. la bassa per soldi quattro el piede toglien-

Itt. la cornixe grande de sopra con Ij soj mo- ! domi quella che ce.

diunij et roxe intagliale chome sta quelle che It. el piano di quello che e in opera fino alarchi-

sono in opera a L. 2. b. 15 el pe andante pie 40 trave dui soldi al piedi togliendo quel che in opera

L. et dicto piano sarà di groseza donce tre.

Itt. per l'ochio dinanzi in la fazada chome quello It. l'architravo, el friso intagliato et la Cornice

che e in opera.......L. 7.-- corno quella che e in opera soldi vinti al piede an-

Notta che tuti questi lavoreri van fatti de prede dante togliendo in dreto quel che gli e.

de masegne dj quella de santa malgarita de la It. el resto del piano di groseza donce tre, soldi

bona. quatro al piede quadro et dinari sei et di groseza

Io Bernardino et m.° Iacomo bu- donce sei soldi sette al piedj.

radio (?) e compagni taiapredi che stano it. l'architravo di sopra soldi vinte el piede an-

dai pavaglion.

IV.

dante.

It. el Cornisono di sopra soldi lire quattro el
piede andante togliendo mi indreto quel che facto

C. a soldi quaranta

Mesure de li lavorerj de maxegne dati per Et questi lavoreri tutti saranno di preda bona,

m.° Bernardino da milan tagliaprede e compagni a(1 arbitrio di bono homo, et quando qualche prede

a la fazada de la madonna.....cioè: 11011 fusseno recipienti (sic) ale volunta uostre se

El cornixon desopra pie ... . (?) a L. 2. b. 15 cambiarano, secundo el nostro uolere.
el pe andante monta in tuto . . . L. 113. b. 5. d. Io polo di fiorinj da bologna.

La bancha desotto cura li schalinj
cioè pie 30 a b. 16 lo pe andante monta

in tuto..........L. 24. 0. 0

Pie G de scalini denanzi ala porta pi-

chola de la fazada......L. 1. 10. 0

Una maxegne sopra la porta grande

lunga pie 10........L. 2. 5. 0 E in prima per la cornice che va

sota el quoverto con la sua gola drita

VI.

E.

La lilla di pricie de le masegne che vano a la fo-
nata, de la madona.

, e roversa e g-ocolatora e modilione e
Può eser \

circa pia < rose tra li modilione e lovele e denteso

Per dui banchalittj sotto le finestre
lunghi in tutto pie x j. d. 6 a b. 5 lo pe
monta in tuto........L. 2. 17. G

Per doe fenestre grande in tuto da- 6 j tutta intaliata come e quela che se ri

cordo..........L. 3G. 0. 0 I trova in opera al presento vale in tuto

Per lochio de la fazada . . . L. 7. 0.0 l L. cinque e B dece el piedi Cioue L. 5.10

Per la porta pigola de la capella da- i e più per larchitrave intaiato come

, Può eser \ 1 r

cordo..........E. l. O. 0 cjrca J quelo che si ritrova in opera vale L. doi

Per due fenestre cioè una mezana et pia 6 (?)/ Cioue........L. 2 - 0

una pichola in tuto da cordo . . . L. 7. 10. 0 fi ^ ^ {& ^ q fa d Cant(me

Per una doza de pie 4 dacordo . L. 2. 5. 0 j de ^ rf torfanino monta L. vintequatre

L. 203. 12. 6 | Cioue............ti. 24 - 0

E più per refare la nichia che e in eie cantono
de versa S.t0 Pietro cione qu(e)la che serve per

friso vale..........ti. 7 - 10

A voi honorevoli operarij de la fabrica di la ma- per je coion de copilini L. quatro de

dona di galiera, juna sono \n tutto ghe montane in tuto L. 32

Questi sono li precij de li lavorerij li quali vano
in la fazada de la madona di galiera et in prima

La bancha di sotto, per precio di soldi dieci el
piede andante tolendomi la vechia.

V.

E).

Io iacome di urne (?) s.s.
(Arch. di Stato di Bologna - Demaniale - PP. Fi-
. . 112 x
HPPini 5995}-
loading ...