Archivio storico dell'arte — 6.1893

Seite: 87
DOI Heft: 10.11588/diglit.18092.11
DOI Artikel: 10.11588/diglit.18092.13
DOI Seite: 10.11588/diglit.18092#0125
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1893/0125
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
0.5
1 cm
facsimile
LUIGI CAPPONI DA MILANO SCULTORE

87

vati quasi esclusivamente ai cardinali di Santa Chiesa. Sopra un piano sorretto da quattro
mensole sorgono alle due estremità due pilastri, su cui gira un arco: sul piano stesso, fra
i pilastri, posa l'iscrizione fiancheggiata dagli stemmi del Brusati ; sopra quella è l'urna,
su cui giace l'arcivescovo. Nella lunetta era dipinta a fresco la Madonna col Bambino, e
innanzi ad essa la mezza figura del Brusati in atto di preghiera; la pittura è andata distrutta
nel traslocare il monumento. 1 Esso è nelle linee principali una riduzione in minor misura

del monumento del cardinal Cristoforo della Rovere a Santa Maria del Popolo, tipo seguito
poi da una serie di altri.

La parte decorativa, che è la principale del monumento, rivela un artista di gusto e
un fine scalpello. L'ornamentazione è usata con certa parsimonia, in giusto equilibrio coi
fondi piani; pochissimo usa dei fogliami, ma predilige le forme del candeliere, della tazza,
della lampada, e fili di perle e di fogliuzze disposte a festoni o pendenti. Caratteristica è
la serie di festoncini di perle che adornano la fascia tra le mensole. La finezza dello scal-

1 11 Tosi ha rappresentato nella lunetta la Madonna frio: non so dire se realmente fosse tale il disegno, ov-
attribuita a Leonardo da Vinci, che trovasi a Sant' Ono- vero se il Tosi ve l'abbia posta di suo arbitrio.
loading ...