Archivio storico dell'arte — 6.1893

Seite: 151
DOI Heft: 10.11588/diglit.18092.11
DOI Artikel: 10.11588/diglit.18092.18
DOI Seite: 10.11588/diglit.18092#0189
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1893/0189
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
0.5
1 cm
facsimile
MISCELLANEA

151

che rimonti al secolo ix. Ancora per il palazzo du-
cale è accettata la perizia pei lavori di riparazione
al muro occidentale dell'ex-archivio segreto.

Per lo stato di rovina in cui è ridotta, si de-
molirà una pila del vecchio ponte della Regina,
sul Brembo, in villa d'Alme; ma sarà prima com-
pilato un esatto rilievo grafico dei ruderi da abbat-
tersi, affinchè si possano conservare intatti quelli
che appartengono alla costruzione originaria facil-
mente distinguibile.

Il monumento sepolcrale romano, presso Al-
benga, richiede opere di manutenzione a cui si
metterà subito mano. Per iniziativa del professore
Francesco Bartolini, sono stati eseguiti diligenti
lavori di riparazione alla testa di marmo nero di
Filippo Tedici, situata vicino la finestra del palazzo
Pretorio di Pistoja, al gran sedile e all'intonaco
nell'atrio del palazzo stesso.

Per le pitture pericolanti :

Nel quadro del Cotignola, recentemente ricu-
perato e depositato nella Pinacoteca comunale di
Forlì, si son cominciate le riparazioni più urgenti.
Il restauro d'un busto muliebre del Rinascimento,
nel Museo archeologico di Milano, e affidato al-
l'Opificio fiorentino delle pietre dure. Mercè oppor-
tuni lavori è stato fermato il progressivo deperi-
mento degli affreschi di Santa Maria in Organo,
a Verona, come delle pitture romaniche recanti la
data MCCLX, nella chiesa di San Giovanni della
Fossa, in provincia di Reggio Emilia. Di due quadri
della Pinacoteca parmense si è affidato il resturo
al prof. Sidonio Centenari. Nella R. Galleria di
Brera si cominciano le seguenti riparazioni a di-
pinti :

La Vergine col Bambino e i Ss. Giuseppe e
Girolamo, di Andrea Solari ;

Ritratto virile, dello stesso pittore ;

Cristo condotto al Calvario, di Daniele Crespi;

I Ss. Ambrogio, Caterina, Girolamo, e la Pietà,
di Ambrogio Bergognone ;

La Vergine col Bambino, di Giovanni Bellini.

Notizie varie, doni, cessioni, cambi, sco-
perte. — Il Museo nazionale di Palermo ha acqui-
stato 316 disegni del pittore Giuseppe Patania, morto
nel 1852. In cambio d'un gruppo marmoreo pro-
veniente dalla badia dei Camaldolesi, in Monteco-
nero, il Ministero della pubblica istruzione ha ac-
cettato e devoluto al Museo nazionale delle Marche,
in Ancona : 1°, un bassorilievo rappresentante l'an-
conetano Francesco Scalamonti, opera del principio
del secolo xvi ; 2°, un cratere sul proprio tripode,
scoperto in Amandola (Marche), lavoro greco del
v secolo a. C; 3°, la stampa in gesso del gruppo
suddetto. In un pianterreno in Campo Sant'Andrea,
a Venezia, è stato scoperto un pavimento composto
di sigilli sepolcrali veneziani, la maggior parte
dei secoli xvi e xvn. Per la miglior conservazione
dell'importante miraglio detto Losa, presso Abba-
santa, in provincia di Cagliari, il Ministero della
pubblica istruzione lo ha acquistato. Ancora per
la Sardegna la Commissione permanente di belle
arti ha dichiarato che la torretta della cinta pi-
sana a San Michele di Cagliari è da ritenersi edi-
fizio monumentale, ed ha espresso il desiderio che
gli edifizi vicini non abbiano mai ad esser sopra-
elevati in guisa da nasconder la torre. Si son co-
minciate le riparazioni del quadro di Andrea Vi-
centino, « La battaglia di Lepanto », e quelle delle
pitture esistenti nel palazzo comunale di San Gi-
mignano, presso Siena. Il dottor Arthur Walther,
londinese, ha donato alle Gallerie di Firenze un
quadro di Guido Reni, rappresentante la « Madonna
della Neve ». E il sesto quadro di cui quelle gal-
lerie vanno debitori al generoso donatore. Vari og-
getti d'arte provenienti dall'ex-monastero del Ritiro
sono stati consegnati al museo archeologico nazio-
nale di Siracusa ; e uno stendardo, dipinto su tavola,
del secolo xiv, già nell'oratorio di San Domenico,
poi nella chiesa di San Marco alle Cappelle, è stato
consegnato alla Pinacoteca comunale di Pisa.

Infine la Galleria nazionale d'arte moderna, in
Roma, ha acquistato un busto marmoreo del pro-
fessore Salvino Salvini, rappresentante Gioacchino
Rossini. U.
loading ...