Archivio storico dell'arte — 6.1893

Seite: 370
DOI Heft: 10.11588/diglit.18092.35
DOI Artikel: 10.11588/diglit.18092.40
DOI Seite: 10.11588/diglit.18092#0420
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1893/0420
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
0.5
1 cm
facsimile
370

NUOVI DOCUMENTI

II.

Nobile Signor Conte
Ritorna alla patria l'egregio di Lei amico il
Sig.r D.* Giacomo Ferrò, che mi ha favorito la gentil
lettera, con cui le piacque di farmene fare la cono-
scenza. Da esso aver potrà le notizie dell'ottima
mia salute, e del progresso del lavoro, dal quale
non si toglie mai la mano; sicché ho fiducia di
poterlo finire prima dell'anno corrente, anzi nel
prossimo autunno. Spero ch'Ella ne debba rimaner
contento, siccome pur io lo sarò di avere assecon-
date le sue brame.

Mi conservi la sua cortese benevolenza, e mi
creda sempre ripieno di vera stima e di conside-
razione
Di Lei

Roma 22 Aprile 1820

Obbl. Aff. Servitore
Antonio ( !anóva

III.

Nobile Signor ('<>/i/r

Roma 21 Ottobre 1820

Il Sig.r Antonio D' Este le scrive con qualche
dettaglio sul proposito del marmo, che già è finito,
mancandovi solo l'opera del lustratore. Per il ba-
samento, io le ripeto che giudicherei necessario il
farlo fare costì, a risparmio di spesa: la sua al-
tezza può essere più o meno, secondo la maggior
o minore altezza della Camera: basta clic il lume
sia di fianco, e cada alquanto radente verso la
schiena della figura. Desidero ch'Ella trovi il mio
lavoro degno della sua approvazione, come io avrò
sempre la compiacenza di avere aderito alla gen-
tile di Lei commissione.

Il bravo maestro S.r Stefano Pavesi mi recò la
carina sua del 4 andante, alla quale appunto ri-
spondo dopo d'averla data da leggere al Sig/D'Este,
affinchè adempisse alle varie cose che gli apparte-
nevano.

Mi conservi la pregiatissima sua benevolenza,
e mi creda con tutta la stima e considerazione

Obbl. Aff."'" S." ed Amico
Antonio Canova

IV.

Roma 18 Novembre 1820

Nob. Conte

Ho l'onor di rispondere alla gentilissima sua
lettera del 9 corrente, e di dirle che il S.T Ant."

D'Este le manda un disegnino della forma del ba-
samento, ch'Ella potrà fare eseguire a Milano, di
maggior o minore altezza, siccome a lei parerà.
Riguardo al sito destinato per collocare il marmo,
sembrami doverla ringraziare per la cura amore-
vole avuta di procurargli un buon lume di fianco;
solamente le farei osservare, che per ottenere un
tal effetto, converrebbe far scendere una tela scura,
sopra la fenestra di faccia, la luce della quale di-
struggerebbe il buon' effetto di quella di fianco,
ogni volta che si volesse far vedere il monumento.
E ciò le dico a sua regola, e cognizione, onde
possa governare la cosa, a tenore della sua volontà.

Per ciò clic ha rapporto alla partita del denaro
convenuto Ella può benissimo farne fare il paga-
mento in Venezia a suo agio, nelle mani del S.1 Do-
menico Selva, al banco del S.r Angelo Pappado-
poli; poiché appunto quel S/ Selva ò il mio Pro-
curatore per li miei affari a quelle parti.

La prego di sospendere la sua gita a Possagno,
per ora, mentre non potrebbe veder nulla, che me-
ritasse la pena del viaggio; e si compiaccia di
aspettare un poco più, che la fabbrica sia inoltrata.
Mi creda coi sensi della più distinta, stima e os-
servanza.

Suo Obbl. Ser.
Ant." Canova

Roma 16 Xbre 1820

Nobile SigììOì'e

A senso della riverita sua Lettera del 4 cor-
rente mi viene dato l'avviso dà Venezia da quel
mio Procuratore Sig. Domenico Selva dell'incasso
fatto d'una cambiale di [tal. 0907,67 in moneta
fina, valore dei seicento zecchini, per prezzo com-
binato del Bassorilievo marmoreo, che ho eseguito
per di Lei conto, e che rimane nel mio studio a
sua disposizione. Le ne partecipo il debito riscon-
tro a sua regola, e a sfogo di tal affare, già con-
sumato. Desidero ch'Ella ritrovi di suo gradimento
il mio lavoro, siccome gusto io quello d'aver asse-
condato il di Lei gentile comando.

Mi creda sempre coi sensi della più distinta
stima e considerazione.

Di Lei, Nob. Sig. Conte

Obb. Aff. Servitore e Amico
Antonio Canova
loading ...