Archivio storico dell'arte — 6.1893

Seite: 408
DOI Heft: 10.11588/diglit.18092.44
DOI Artikel: 10.11588/diglit.18092.47
DOI Seite: 10.11588/diglit.18092#0459
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1893/0459
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
0.5
1 cm
facsimile
408

l'autore nell'arduo suo lavoro, compito con altrettanta cura e diligenza quanto intendi-
mento e competenza. Non possiamo nemmeno accennare a tante attribuzioni per cui molti
maestri — e tra loro sono anche i sommi — vengono spogliati dagli onori assegnati loro
da antiche tradizioni riconosciute e dimostrate false dall' autore, che per arrivare ai suoi ri-
sultati ha tenuto conto di tutto quanto le ricerche e indagini degli ultimi tempi hanno
chiarito precisamente in questo campo. E se riguardo alla sua opera ci fosse permesso di
emettere un desiderio, sarebbe che gli piaccia di ristamparla separatamente in forma ed in
condizioni adatte alla grande schiera degli studiosi e dilettanti. Inchiusa in una pubblica-
zione che per la sua indole e costo si sottrae alla divulgazione universale fra gli studiosi,
e che questi cercheranno pure indarno in cospicue biblioteche pubbliche, l'uso del catalogo
in discorso rimarrà necessariamente limitatissimo; tacendo pure dell'incomodo che s'incon-
tra nel maneggiare, dirimpetto ai disegni o alle loro riproduzioni, volumi del formato e
della mole di quelli degli Jahrbucher.

C. de Fabriczy.
loading ...