Archivio storico dell'arte — 6.1893

Seite: 452
DOI Heft: 10.11588/diglit.18092.44
DOI Artikel: 10.11588/diglit.18092.50
DOI Seite: 10.11588/diglit.18092#0505
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1893/0505
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
0.5
1 cm
facsimile
452

NUOVI DOCUMENTI

E più esso m° Matteo è obrighato dovere fare,
intorno intorno a ditte chappelle e a ditti pilastri,
una fodora al muro di marmi pure di Charrara,
cioè di tavolette segnate o sottile, in modo che non j
molto occhupino il muro.

E' quali marmi e fodera debbino essere mi-
schiati e cianbellotti, chome parrà a esso m° Mat-
teo, e ben chonmissi.

E più esso m" Matteo è obrighato tutti i pre-
detti lavori darli fatti e murati a' lloro luoghi, bene
e diligientemente, a tutte suoe spese e pericholo
di tutto.

E più esso messer Antonio, Operaio ditto, se
obrigha in nome di ditta Opera, e chosì li promette
al ditto m° Matteo dare e pagliare, per ciascheduna
d'esse chappelle fatte e poste in ditto luogho, cliome
de sopra si dicie, fiorini dugiento di lire quattro
per ciascheduno fiorino, e detto m" Matteo se obri-
gha dovere fare dette chappelle bene e ricipien-
temente.

E più detto messer Antonio s'obrigha a ditto
a m" Matteo, per lo medezimo modo chome di so-
pra, e dare e pagliare a esso m° Matteo lire quattro
del braccio quadro di detto fodera missa in lavoro,
chome appare di sopra.

E più esso messer Antonio a esso m" Matteo
promette pagliare le figliure che vanno in quel
tondo, chome parrà e piacerà a messer Antonio, e
di discressione sua.

E più s'intende, che esso m° Matteo non sia
ubrighato se linone a essa prima drappella che farà.

E' paghamenti delli detti lavori di sopra si
denno fare in questo modo, cioè: per di qui a anni
otto prossimi futuri, e pagharli ongni mese fiorini
trenta, cioè lire 120, con questo inteso, che ditti
denari che ssi paghano, ci debbi esser fatto tanto
lavoro, che ineriti la valuta di ditti denari, ongn'anno
s'abbia a far chonto chon questo inteso, eh' abbi
ongn' anno per orrata cioè l'ottava di quello che
meritasse ttutto ditto lavoro, e che s'intenda avere
fatto tanto lavoro, che ineriti il ditto paghamenti,
della quale quantità esso m° Matteo al prexente
ne de' ave fiorini vinti larghi.

E tutte ditte chose ànno fatto dacchordo insieme
questo dì e mese e anno predetto, prexente mes-
ser Giovanni di Mariano, al prexente Operaio di
San Giovanni, e Marcilo di Leonardo della Chio-
stra, e io Niccholaio di Jachopo, fattore dell'Opera,
di tutto ò fatto questa prexente scritta di mia pro-
pia mano, chon volontà di ciascuna delle parte, e
sarà soscritta di mano d'esso m° Matteo.

«Io, Matteo ditto, sono chontento a quanto in
questa si chontiene hoservare e seguire cliome
per questa si dice, e per fede de la verità, mi sono
soscritto di mia propria mano, questo dì mese e
anno ditto: »

A ierr/o: « La lochagione fatta delle cappelle di
duomo a m" Matteo da Civitale ».

(Arch. del Capitolo. Filza di carte scritte).

N° 4.
1529.

Nos Donatus Baptiste
Benti de Florentia, et Sta- \

ambo scultores lapidimi

gius Laurentn de Petra- j
sancta

eletti et nominati a prefato domino Antonio, Ope-
rano soprascripto, et a Bartalino, frate et erede
Pandolfi Bernardi de Florentia, ad extimandum et
judicandum pretium et valorem altaris S. Blaxii,
seultum per dominimi Pandolfuin prefatum, positum
in pisana raaiori ecclesia, visis omnibus juribus et
allegationibus fattis prò utranque partem, et visis
videndis etc, Dei nomine invocato, iudichamus et
extimiamus dictum altare ut supra seultum per
ipsum Pandolfum, ducati 420 auri in auro larghi,
prò infrascriptis rebus et laboribus videlicet
prò duobus sochulis in plano altaris . ducati otto

prò predella posila super plano altaris » 75
prò colupnis cimi basis et capitello . » 70
prò pilastris circhum colupnas cum

cimasis.......... » 28

prò cimasis que est in medio pilla-

strottis.......... » sex

prò nichio in quo est S. Ambrosius cum

suis ornamentis, in totum ... » 20
prò figura virginia marie et arcu et

ornamentis......... » 30

prò .... brettis que sunt extra colopnas

que sunt super cimasis .... » 4
prò architrave, fregio et cornicie . . » 50
prò archo que est supra cornicionem

et nichium........ » 15

prò marmis omnibus dicti altaris . . » 36
prò laborerio et magisterio s. Blaxis

fatto per dictum Pandolfuin . . ducati 78
In totum ducatos 420 auri in auri largos, et ita
extimatum et judicatum etc, nostrani conscientiam,
cum clausulis in forma etc. Actum Pisis, in domo
diete Opere, presentibus Baptista Petri del Cervel-
loading ...