Archivio storico dell'arte — 7.1894

Seite: 47
DOI Heft: 10.11588/diglit.19206.5
DOI Artikel: 10.11588/diglit.19206.8
DOI Seite: 10.11588/diglit.19206#0085
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1894/0085
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
CAPOLAVORI NUOVAMENTE ILLUSTRATI

47

di questo distintivo invece si troverà, da olii le esamini con buon intendimento, mia parte
di cose eterogenee, le quali scostandosi dalle produzioni genuine di lui vogliono essere in
realtà ripartite fra i più e meno diretti suoi discendenti in arte, non che fra i suoi plagiari.
E in vero, che tanto i primi quanto i secondi siano riesciti più volte ad ingannare perfino

Fig. 3a. - SAN GIROLAMO PENITENTE, DA UN DISEGNO ATTRIBUITO A LEONARDO DA VINCI

(Nella raccolta r. di Windsor).

gli appassionati e gli scrittori più eruditi, è cosa che abbiamo ragione di credere avrà
a palesarsi vieppiù quanto più la scienza critic andata perfezionandosi.

Ora, se il dottor Richter, com' è a ritenere, non avrà trovato motivo per ricredersi nel
suo modo di vedere, quale, potrà essere di conseguenza la sentenza sua intorno alle teste
degli apostoli di Weimar? Si può pensare ch'egli sarebbe per accoglierli in una seconda
edizione della sua opera, come una emanazione immediata del genio vinciano, o non è
più probabile che abbia a considerarli come derivazioni indirette da lui, cioè di mano al
più di un emulo del maestro?
loading ...