Archivio storico dell'arte — 7.1894

Seite: 92
DOI Heft: 10.11588/diglit.19206.14
DOI Artikel: 10.11588/diglit.19206.17
DOI Seite: 10.11588/diglit.19206#0132
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1894/0132
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
92

ADOLFO VKXTUIM

basso del quadro principale, quelli con Le rappresentazioni del Nuovo Testamento ai Lati
di esso, dovevano l'ormar*1 come una bolla corona. Sin qui si conoscevano i due tondi del-
l'Ateneo di Ferrara, rappresentanti San Maurelio condannato dai giudici e trascinato al
supplizio, e Lo stesso santo che attende in ginocchio la morto. I due quadretti, splendidi

if: Ssnesi in: Soma '-' ______ ,'.

Tav. 3*. - Cosmè Tuba: L'ANNUNZIATA

Nella Grulleria Colonni a Roma)

pel colorito, nella Galleria ferrarese portano ancora il nome di Francesco del Cossa, mentre
ancora le pitture di Schifanoia, dopo tanti studi, tante ricerche e tante prove, si attribui-
scono a Cosmè. Togliere da una parte per dare dall'altra sarà sembrato metodo buono ai
sopraintendenti delle cose d'arte ferraresi, benché a noi sembri più giusto di dare e di
lasciare a ciascuno il suo. Che i due tondi della pinacoteca di Ferrara sieno di Cosmè, lo
dicono e lo ripetono ad una voce i critici d'arte concordi in questo da gran tempo, perchè
l'evidenza del vero non ha lasciato luogo ad alcuno di sollevare dubbiezze. E col riscontro
delle dimensioni si è ragionevolmente supposto che un terzo tondo, quello posseduto dal
loading ...