Archivio storico dell'arte — 7.1894

Seite: 97
DOI Heft: 10.11588/diglit.19206.14
DOI Artikel: 10.11588/diglit.19206.17
DOI Seite: 10.11588/diglit.19206#0139
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1894/0139
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
L'ARTE EMILIANA

97

attribuita la grande pala d'altare nella G-alleria Chigi; e al Dosso sono assegnati la Cro-
cifissione della raccolta Santini e il quadretto della Pinacoteca .di Bologna. Ma che tutti i
quadri da noi indicati appartengano alla stessa mano, appare evidente per la ripetizione
di alenili particolari. I monti, che s'innalzano come denti dal piano, si vedono tanto nel
Presepe che nella Pietà della Galleria Borghese: le case piantate su pali si vedono

Tav. 6a. - Cosmè Tura: LA FUGA IN EGITTO

(Presso il signor li. Benson di Londra)

tanto nel Sant'Antonio di Milano, come nella pala d'altare della " National Callery ; la
destra che posa sul petto del San Giacomo in questo dipinto ha le dita disposte nel modo
istesso della destra del Sant'Antonio: e la sinistra del San Sebastiano di Londra si stende
come quella della Maddalena, che si dispera presso la salma del Cristo nella Pietà della
Galleria Borghese. La mano ricadente del Redentore in questo dipinto ha la disposizione
stessa dell'altra non sostenuta dell'altro Redentore della raccolta Cook. Le forme sono in
tutti questi quadri a piani di taglio netto; i tipi sono derivati da uno stesso fonte, cosi
che la testa dei Santi Sebastiano del Campidoglio e di Londra sono similissime; i colori
biancastri dapprincipio nei quadri dell'Ortolano e specialmente nei fondi, a mano a mano
loading ...