Archivio storico dell'arte — 7.1894

Seite: 113
DOI Heft: 10.11588/diglit.19206.14
DOI Artikel: 10.11588/diglit.19206.18
DOI Seite: 10.11588/diglit.19206#0155
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1894/0155
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Il, DUOMO DI I'AKENZO VA) I SUOI MOSAICI

barba e baffi, si muovono tutte di fianco alla stessa maniera, colle gambe aperte e il viso
di fronte; respirano lo stesso spirito dell'arte classica che dorme ed appartengono senza
dubbio alla stessa epoca ed alla stessa scuola di artisti.

Benché imbrattati in più luoghi d'intonaco dipinto e dorato, i mosaici di Parenzo sono

INTERNO DEL DUOMO DI PARENZO

nel complesso benissimo conservati e sono, non foss' altro, sfuggiti sinora alla disgrazia
del restauro.

Sono corsi quasi dieci anni da (piando 1' architetto Jackson descriveva i monumenti
dell' Istria, e molte scoperte si son fatte da allora nel duomo di Parenzo, tra altre quella cui
ho accennato dei mosaici dell' arco trionfale, e si è pur posto mano ai restauri dell'abside
e allo studio dei lavori di ripristino delle antiche finestre e della incavallatura del tetto.

Salite le impalcature che stavano addossate all'arco trionfale, mi trovai di fronte alle
ligure di Cristo e degli apostoli, mutilate nelle estremità inferiori, ma del rimanente abita-

■.
loading ...