Archivio storico dell'arte — 7.1894

Seite: 215
DOI Heft: 10.11588/diglit.19206.22
DOI Artikel: 10.11588/diglit.19206.26
DOI Seite: 10.11588/diglit.19206#0257
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1894/0257
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
LA RICOMPOSIZIONE DELLE PORTE DI SAN CLEMENTE A CASAURIA

215

mente quello di cui si fa menzione nelle porte, e solo si è potuto constatarlo col rior-
dinamento dei nomi delle formelle di bronzo.

Castrum Rlpalte. — Castello di Ripalta, nel territorio del detto Pietranico, che più non
esiste, ma se ne conserva la tradizione.

Castrum Alanne. — Castello di Alanno.

NEL COMITATO APEUTTNO.

Podium S. Georgius et Areola. Poggio San G-iorgio ed Areola. Di Poggio San Giorgio
si veggono le vestigia a circa '2800 metri al maestro di Guardia sull'eminenza Mon-
terone: Areola era alla distanza di circa 450 metri da Castelbasso (Castellvm Vetvlvm
Monaciscvm), in un piano chiamato Forca ci'Areola : 1 per cui a noi pare che erronea-
mente i patrii scrittori trascrissero AR(d)EDLA od AR(ol)EDIA, spiegandolo poi Guardia
Vomana, quand'anche pur questa appartenesse a San Clemente, e nel catalogo dei
feudi sotto i re normanni si vedono comprese insieme.

NEL COMITATO VALVENSE.

Valva, Inter-aquas, Raiano. —■ Valva, Introdacqua, Raiano. In ultimo dello scritto di
questa formella vi è un geroglifico, che concorre ad attestare la chiusura dei nomi della
prima fila.

Porta a destra:

Castrum Raiano et Preza. — Castello di Raiano e Preza.
Castrum Popiri. — Castello di Popoli.

NEL COMITATO TEATINO.

Caramanicum cum Castrum Sancti Angeli. Caramanico col Castello di Sant'Angelo.

Lucum, Piccericvm, Salle, Mosellule. Luco presso Paterno, Piccerico nella Valle di
Caramanico, Salle, Musellera.

Castrum Sancti-Valentini, Paternum, Abateium. — Castello di San Valentino, Paterno,
Abateggio. Era questo Paterno presso la villa di San Tommaso, come vedemmo;
perciò non è da confondersi con l'altro nelle vicinanze di Penne, donato a San Cle-
mente in Casauria dal conte Suppone, capitano di Lodovico II; per altro oggi non
esistono più nè l'uno nè l'altro.

Castrum Boloniani. — Castello di Bolognano.

Castrum Cantalupum. Castello di Cantalupo, nella contrada omonima, al di sopra di

Tocco da Casauria, ed a due chilometri da Musellaro.
Toccum cum pertinentiis suis. — Tocco con le sue appartenenze.

NELLE MARCHE.
In Marchia, Castrum Lori. — Nelle Marche il Castello di Lori.

In Camerino, Calderole. - In Camerino, Caldarola. Se diceva così nella formella dispersa,
sottintendesi, Castrum - Castello di....; ma, probabilmente, vi dovevano essere i soliti
segni di abbreviazione, passati inosservati; perciò credo, che veramente dicesse: IN CA-
MERINO, GASTRVM CALDAROLE.

1 Cfr. N. Palma, Storia ecclesiastica e civile di Teramo, tomo IV, p. 225.
loading ...