Archivio storico dell'arte — 7.1894

Seite: 221
DOI Heft: 10.11588/diglit.19206.22
DOI Artikel: 10.11588/diglit.19206.27
DOI Seite: 10.11588/diglit.19206#0263
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1894/0263
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
«

RECENSIONI 221

Il lavoro è così distribuito : precede un' intro-
duzione, nella quale troviamo esposte le conclusioni

Il signor Fabriczy tratta distesamente delle fonti
che debbono aver servito all'Anonimo. Per il Tre-

generali circa l'autore e le sue fonti ; segue la tra- cento preferisce le notizie che gli forniva il Grhi-

scrizione del testo, e infine sono riunite le osserva-
zioni particolari, le quali in gran parte servono a
dimostrare la verità delle opinioni emesse a prin-
cipio.

berti, e in taluni casi non si serve che di questo.
Il testo tenuto dinanzi corrisponde a quello ado-
perato dal Vasari, e differisce da quello ben noto
che possediamo ; ma non era l'originale, avendo

Le osservazioni principali nell'introduzione sono nella biografia stessa di Lorenzo notizie errate,

le seguenti. Il compilatore anonimo aveva già non Pure l'Anonimo ebbe a sua disposizione anche l'o-

soltanto adunato il materiale da diverse parti, ma riginale, e se ne giovò per correggere errori riscon-

ordinatolo, di modo che, con qualche maggior cura trati nella copia ; ma, cosa inesplicabile, non tutti,

nella esposizione e ritocchi parziali riguardo a no- : La seconda fonte più importante fu il cosidetto

tizie non bene accertate, il lavoro sarebbe stato j Libro di Antonio Billi, compilazione di biografie di

compiuto. artisti, trascritta posteriormente da due altri cin-

Le notizie si devono per la maggior parte a | quecentisti. 1 Coi quali confrontando il nostro Co-

i

fonti scritte: ma si può ammettere che non gli dice, si vede che l'Anonimo non ebbe dinanzi l'o-

mancassero informazioni orali. La compilazione, o riginale ; si servì però di un testo completo ed

per la morte dell' autore, o per qualche altra ra-
gione, restò nell'attuale stato. 1

L'Anonimo non dà prova di critica vera e pro-
pria sulle fonti, sebbene sia di esse raccoglitore
e ordinatore profondo ; nè si curò di osservare le
opere d'arte coi propri occhi.

Chi fosse, non è neanche dato congetturare ;

esatto.

Il Codice presenta delle note marginali e delle
altre aggiunte, o intercalate, o poste in fine delle
biografie ; e molte ragioni persuadono a credere
che non furono in gran parte inserite dal compi-
latore stesso.

È notevole che talune delle note marginali de-

soltanto si deve ammettere ch'ei vivesse intorno | rivano direttamente dall'originale Billi.

alla metà del Cinquecento, e si dedicasse alle let- Ad altre fonti attinse l'Anonimo, ma di una

tere come tanti altri fiorentini d'allora, non ex prò- sola abbiamo indicazione esplicita : di quella chia-

fesso, ma per diletto ; fiorentino fu certamente, ed mata primo testo dal compilatore. Dalla quale sa-

è probabile che scrivesse in Firenze ; il tempo deve ranno probabilmente provenute molte notizie che

porsi fra il 1542 e il 1548. non hanno riscontro nè col Ghiberti, nè col Billi,

e che si deve porre nel secondo o terzo decennio
del 500. Il Fabriczy però ammette un'altra fonte

tempo, e non concordando " in punti essenziali colle opinioni

emesse dal Frey, .. non ha creduto di recedere dal suo prò- Per Certe notizie SU Donatello.

posito. L'Anonimo poi conobbe la Cronaca del Villani,

' Che la compilazione non sia un primo abbozzo pare jj J)emmevmeì [\ proemio del Commento JMìldiuianO,
che si debba ragionevolmente ammettere ; pure non mancano . .
qua e là degli indizi per ritenere il contrario. Il più grave è ma 11011 11 Libe>' de civit- FL 7**0818 CIWOUS di
il seguente. Alla line della vita del Ghiberti leggiamo: " Come 1 F. Villani, gli Scritti del Manetti, il Memoriale dei-
vedere hai possuto avanti, dove di Filippo di ser Bruneiiesco l'Albertini, le Novelle del Sacchetti. Conobbe di

detto habbiamo. „ Ma la biografia del Brunelleschi viene in- . „

vece subito dopo. La spiegazione ci è fornita dall'avvertenza persona il Vasari, e probabilmente ne ebbe inlor-

coiia quale questa biografia è introdotta: " Mettere Filippo inazioni orali; ma gli scritti loro si palesano affatto

innanzi a Lorenzo di Bartoluccio. „ La ipotesi più ragione- indipendenti l'imo dall'altro. Sii quest'ultimo punto

vole che si presenta alla mente è che, avendo l'Anonimo ri- j . , ,., . -, -,

nfl • ^ 111.;tt,a „„„ t- j> i . , i sono ora pienamente concordi ì due editori del

copiato prima una biografia che nell'originale veniva dopo, ^

si sia accorto troppo tardi dell'errore, quando, cioè, dopo nostro Codice, e Citano nel loro Commento molti
aver accennato alla vita del Brunelleschi come già scritta, pags^ p6r verificare la loro Opinione. Io devo di-
si trovò che non l'aveva scritta altrimenti. La cosa non è P .

cfu+o «cco^o+o a i i tì1 i ■ i i ™ ti ■ -4.- chiarare che una parte dei confronti non lia vera

stata osservata ne dal Fabriczy, ne dal Frey. Il primo ritiene 1

che le ultime parole della biografia del Ghiberti fossero de- efficacia dimostrativa : ima notizia diversa potè

stinate ad indicare, insieme coir avvertenza in testa della provenire da fonte non nota, e dell'averne trala-

biogratìa del Brunelleschi " il posto che nella redazione de- . , . , , i

finitiv» vq1,+a™ .-«^^ c„ ìi v.' « ^ i t> t sciata un altra potrebbe attribuirsi la colpa a poca

Unitiva l'autore intendeva assegnare alla biografia del Brunel- *

leschi. „ Anche il signor Frey par che ritenga lo stesso, seb- diligenza. Riempirebbe parecchie pagine chi volesse

bene non faccia espressamente l'osservazione: difatti, tolte

le parole colle quali comincia la biografia del Brunelleschi, 1 II signor Fabriczy la pubblicò nell'Archivio Storico Ita-
none questa innanzi all'altra. lianu, serie VII, tomo VII, con prefazione e note.
loading ...