Archivio storico dell'arte — 7.1894

Seite: 396
DOI Heft: 10.11588/diglit.19206.37
DOI Artikel: 10.11588/diglit.19206.43
DOI Seite: 10.11588/diglit.19206#0439
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1894/0439
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
396

MISCELLANEA

rete sinistra (il Martirio e il Ritrovamento delle
spoglie mortali di Santo Stefano) apparterebbero
al primo dei due artisti. In questo lo Schmarsow
ravvisa uno degli ultimi rampolli dell'arte del
Trecento; nell'altro, invece, egli vorrebbe ricono-
scere Domenico Veneziano, il compagno di Andrea
del Castagno, nell'adornar con affreschi il coro di
Sant'Egidio a Firenze, il maestro che Vasari as-
serisce essere " stato condotto a Firenze per lo
nuovo modo che egli aveva di colorire a olio. „
(II, G73). Lo spazio limitato della presente rassegna
non ci permette di seguir il nostro autore nella
dimostrazione della sua tesi, per la quale egli
si serve di un'accurata analisi comparativa sì degli
affreschi in questione come delle opere autentiche
finora conosciute di Domenico da Venezia (tavola
d'altare negli Uffizi, n. 1305 ; frammento della pre-
della di essa nel Museo di Berlino ; avanzi del ta-
bernacolo già al canto de' Carnesecchi, ora nella
Galleria nazionale di Londra ; figure del Precursore

e .di San Francesco accanto alla cappella Caval-
canti in Santa Croce). Ma non possiamo lasciar di
raccomandare caldamente l'interessantissima me-
moria allo studio dei dilettanti, ed alla critica e
al giudizio degl'intendenti.

Il medesimo volume del Repertorio contiene
pure la conclusione dello studio di C. Mayer
sulla rappresentafione dei miti greci nell'arte del
secolo xv (Der griechische Mythus in der Kunst des
f'Unfzehnten JahrJmnderts), la cui parte prima, stam-
pata nel volume precedente della stessa rivista,
abbiamo analizzato nell'ultima annata di questo
Archivio (voi. VI, pag. 403). Ma siccome l'autore
nella seconda parte del suo scritto tratta esclusi-
vamente delle rappresentazioni relative nell'arte te-
desca, non mette conto di riassumere il suo conte-
nuto in questo luogo, uscendo il suo argomento
dai limiti che ci abbiamo prefissi pel presente
nostro resoconto.

C. de Fabriczy.

Per i lavori inimicati nelV ARCHIVIO STORICO DELL' ARTE sono riservati Udii i diritti

di proprietà letteraria ed artistica per V Italia e per Testerò.

Domenico (Inoli, Direttore responsabile

Roma - Tip. dell'Unione Cooperativa Editrice, via di Porta Salaria, 28-a.
loading ...