Archivio storico dell'arte — 7.1894

Seite: 475
DOI Heft: 10.11588/diglit.19206.44
DOI Artikel: 10.11588/diglit.19206.46
DOI Seite: 10.11588/diglit.19206#0518
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1894/0518
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
MARCO PALMEZZANO E LE SUE OPERE

475

tra i suoi scolari, quello stesso cioè che nel 1538 vediamo in Roma, in lite con certo Cesare
mercante di Milano (Cfr. A. Bertolotti, Documenti e studi. Bologna, 1886, p. 37). Quanto
alla influenza del Palmezzano sugli artisti romagnoli del tempo, è innegabile che diversi
pittori, specialmente faentini e ravennati, subirono, a quei giorni, il fascino della scuola
forlivese irradiata ancora dal nome glorioso del Melozzo. 1

Ma qui terminiamo, nella dolce lusinga di avere scritto dell'artista sincero e diligente,
secondo era giustizia; senza nascondere cioè nulla de' suoi difetti, come senza aggiungere
nulla a' molti suoi meriti, veri e considerevoli. Non potendo seguire l'uomo nella intimità
della sua vita, per l'assoluta deficienza di documenti che ne attestino, limitammo l'opera
nostra ad una accurata indagine intorno alle pitture di lui, onde raccontarne con pienezza
l'operosità sua meravigliosa, traendo, in mancanza d'altro, i caratteri dell'artista dalle sue
tendenze, seguendo cioè l'anima, non potendo seguire la persona. E mercè questa nostra
famigliarità con le opere sue, ci confermiamo sempre più riell' idea che M. Palmezzano,
senza asserire che molto contribuisse all'incremento dell'arte, molto invece ed efficacemente
giovò, su tutti gli altri maestri contemporanei romagnoli, a tener vive le belle tradizioni
dell'arte stessa in Romagna, proprio in quell'epoca di decadenza, per vincere la quale
inutilmente si lottava nelle principali scuole italiane e persino in Roma, ov'eran già spariti,
dopo Raffaello, quasi tutti i maggiori astri della Rinascenza.

1 Ma di ciò diremo torse più e meglio in uno studio speciale clic non si farà molto attendere.
loading ...