Archivio storico dell'arte — 2.Ser. 1.1895

Seite: 81
DOI Heft: 10.11588/diglit.19207.2
DOI Artikel: 10.11588/diglit.19207.8
DOI Seite: 10.11588/diglit.19207#0090
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1895/0090
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
L'ESPOSIZIONE DELL'ARTE VENETA A LONDRA

81

superiore a quello proprio della natura di Antonello. (Y. fig. 10ae lla). L'ammettere che si tratti
di una replica dell'autore medesimo perfezionata, sembra infatti da escludere, come osserva il
signor Frizzoni, per diverse ragioni. E, invero, senza tener conto della circostanza che l'esem-
plare di Venezia è munito del consueto cartellino e l'altro no, vi è in quest'ultimo un tratto

Fig. 9a - RITRATTO D'UOMO, DI B. LICINIO

ideale, profondamente psicologico, che noi non siamo soliti a riscontrare in Antonello, artista
piuttosto freddo in genere, in quanto a sentimento ed espressione. L'argomento più decisivo
poi si ricava dall'osservazione della maniera oltremodo raffinata colla quale è dipinto
e modellato l'esemplare di Richmond, maniera la quale alla sua volta si riscontra in altre
opere di un insigne pittore milanese, che non è altri se non il ben noto Andrea Solari.
In proposito si esamini, per esempio, lo stupendo Ecce Homo del Museo Poldi Pezzoli di
Milano (che ciascuno può procurarsi in ottimo facsimile fotografico anche in grande formato,

Archivio Storico dell'Arte, Anno Vili, fase. I-II. 11
loading ...