Archivio storico dell'arte — 2.Ser. 1.1895

Seite: 110
DOI Heft: 10.11588/diglit.19207.2
DOI Artikel: 10.11588/diglit.19207.11
DOI Seite: 10.11588/diglit.19207#0119
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1895/0119
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
NUOVI DOCUMENTI

Documenti

intorno alla fabbrica del Castello del Buonconsiglio

a Trento.

(Archivio della Luogotenenza a Innsbruck,
Caps. III. 168, Trient. lat. Arcliiv. — Contratti,
conti preventivi ed altri scritti intorno alla fab-
brica del Palazzo arcivescovile e del Castello del
Buonconsiglio a Trento. — Dagli anni 1527-37). 1

I Fascicolo.

(1527) (Due fogli scritti, mano A)

Modo et forma, che haverano a tenir li soprastanti
et deputati per Monsig.1 nostro R.mo in eserci-
tarsi cerca la fabrica del castel di Sua Sig.na
in Trento.

Primo, e deputa misser Zuan Antonio pona
supremo soprastante de dieta fabrica con modi et
capitoli infrascripti.

Che lui sia obliga ogni giorno dui volte, e più
bisognando, visitar la fabrica, et vedere se li offi-
ciali mancheno in alcuna cosa, in li loro officij,

1 Pubblichiamo per ora i soli documenti intorno
alla fabbrica del Castello di Trento; i quali si trovano
riuniti sotto il titolo soprascritto nel detto Archivio.
A questa raccolta sono stati aggiunti recentemente al-
cuni documenti di poca importanza del 1480 e 1481 e
pure del 1644. Oltre l'importanza dei documenti pre-
senti per la storia della costruzione e per la topografia
del Castel nuovo di Trento, eretto dal Principe Yescovo
Bernardo Clesio, un amatore dell'arte dei più distinti
della sua grande epoca, essi contengono pure notizie
interessanti sopra numerosi artisti e maestri per lo più
italiani. La storia stessa e la descrizione del Castello,
fondate su questi documenti ed altre fonti, speriamo
poter pubblicare, illustrate da una serie di disegni, an-
cora entro l'anno corrente in questo periodico.

acioche possia occorrere e provedere, a tutj li bi-
sogni de dieta fabrica.

Itera, habia ad far tutj li merchatj, con saputa
del inzegnero acchaderano in comprar robe, et
con mistri che havessero ad lavorar a tal fa-
brica sopra desi(gnata) et, a zornata, con con-
segno dil Mag.00 messer Graudentio da Madruzo.
Et in sua absentia con conseglio de uno de li con-
siglieri di monsignor R.mo, li qual merchatj et con-
vention se habino descriver per Martin Malpaga
al suo zornal deputa in questa de soto, et soto-
scriti de man del dicto Mag.00 m. Graudentio, o sia
di uno de li conseglieri, et del predicto m. Zuan
Antonio.

Itera sia obliga ad far mandatj in scrito al
mastro di casa di esso Monsig1-. R.mo, che habi ad
exbursar denarj de tempo in tempo secondo ac-
chadera chel si exborsi per el dicto Malpaga in
cose necessarie per essa fabrica, sempre con co-
mission e scrito di esso m. Zuan Antonio, et simil-
mente ad dar fero, feramenta de più sorte, biade,
vino. Et dal dicto Malpaga tuor quietantia per tal
causa di ogni cosa di tempo in tempo, con li precij,
et valore sera limitatj, et de li denari secondo la
sorte che serano.

Item ad far far li mandatj al dicto Malpaga
chel habia exborsar et dar roba a la maistranza
in la forma oltrascrita, et inanti facia tal man-
datj lo inzegnero sia tenuto sotoscriversi.

Item che tenga uno libreto apreso de si de tutj
li mandati per luj factj, sì al maestro di cassa,
come al Malpaga, acio possi in ogni tempo cogno-
scere la expesa fata de li denarj et robe consi-
gnate per dictj mastro di casa, et Malpaga.

Item ordinar, et discorrere che ogni giorno si
mettino tante opere al lavorerò et tanta quantità,
che la fabrica dil tuto habi lo fine suo secondo il
tempo designerà monsig.1' R.mo de la perfection.
loading ...