Archivio storico dell'arte — 2.Ser. 1.1895

Seite: 111
DOI Heft: 10.11588/diglit.19207.2
DOI Artikel: 10.11588/diglit.19207.11
DOI Seite: 10.11588/diglit.19207#0120
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1895/0120
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
NUOVI D<

Officio del inzegnero.

Primo che mistro Ludovico Zaffran inzegnero di
Mantua1 deputato soprastante, et per inzegnero
sopra la fabrica incomenzando a dì 16 di septem-
brio 1527 fino adi 16 di septeinbrio 1528 per pacto,
osia salario de Rainesi dugento li qualli se barano
ad exbursar per il dicto Martin di mese in mese
a la rata per uno anno con li modi e forma sopra-
scritti, sia obligato continuamente, a tute sua expese
exercitarsi con la persona sua, et inzegno in so-
prastar, a la fabrica, Mistri, et lavoratori di ogni
sorte, acio si attenda, a li pacti, merchadj, et
desegni fati con la maistranza, et che se fara. Et
achadendo novi desegni farli con diligentia, et soli-
citar li lavoreri, et vedove meterli a opera con
bona diligentia.

Item ad vedere inseme con m. Zuan Antonio
tutto quello haverano meritato li mistri et lavora-
torj di tempo in tempo, et deliberar li lor paga-
mentj, et consultar, et ordinar tal pagamentj con
li sstj mandati, et sotoscriverli.

Item chel deba liabitar in una casa propinqua
a dieta fabrica, la qual cerchi con diligentia.

Item chel sia obliga esser presente ed eccitar
a far tutj li mercadj.

Item che accadendo fare alchuna cosa in for-
teza, e diffesa corno Torioni et altro simile chel
se faci con conseglio di la Mag.cia del Capit.0 corno
da persona experta, et experimentata in cosa di
guerra. 2

Item sei occoresse che l'ingegnerò o sia m. Zuan
Antonio in nel fabricar si mutassero di opinion
corno in sminuir o migliorar lo disegno non lo fa-
cino senza conseglio de monsig.' Rev.mo con litere
de tutj duj inseme con lo loro disegno, e maxime
quando fussero discordi cerca tal fabricar.

Item che se il Malpaga fusse qualvolta absente,
el solicitator tengi conto di tute le robe se con-
durano a la fabrica et de li lavoratori lavorerano
ad opera, et in lo ritorno loro rendi il conto al
Malpaga.

1 Secondo l'opinione più comune, Giovan Maria Fal-
conetto di Verona avrebbe fatto il disegno del Castel
nuovo di Trento!

2 II valoroso condottiere Francesco di Castelalto. Nato
nel 1483, morto, come l'ultimo della sua stirpe, nel 1455
a Trento. Si distinse come capitano già nel 1509, e di
nuovo nel 1516 nella difesa di Verona contro i Vene-
ziani e Francesi. Nel 1522 vinse, sotto Giorgio di
Freioulsberg, i Francesi alla Bicocca. Sin dalla morte di
quello, nel 1525, egli fu creato comandante imperiale
del Tirolo e capitano di Trento.

JMENTI ili

Officio del mastro di Casa. 1

Primo chel sia obligato, a recevere, et gover-
nare tutj li denari che serano consignati da Bua
Sig.1"1 R.mi, over da altri per suo nome per occa-
sion di tal fabrica, et tuto lo fero et feramenta,
vino et biade.

Item compri, o faci comprar tuto lo fero, et
feramenta et cara (carri) cento de vino accadendo
et staj dui millia de biava per la fabrica con
conseglio et saputa de m. Zuan Antonio pona.

Et de (lacuna) dela qual biava e vino se bavera
ad far lo precio condecente secondo correrà da
Sancto Michel insino ad sancto Andrea proximo
che vien.

Item che tal biada, vino e ferramenta debia
secondo le occurentie con mandati de m. Zuan
Antonio dar a Martin Malpaga per distribuir in
la fabrica con li precij del fero ge bavera con-
stato conducto in Castel, et con li precij del vin
e biava corso, ut supra, et li denari anchora exbor-
sar con tal mandati. Et tuor scritj dil ricevere,
con le sorte deli denarj, et de tute le altre robe
dara fuora de le suoj mani.

Item habi a provedere et far merchadi inseme
con misser Andrea da Rezo, di tuta la calzina bi-
sognerà in dieta fab.ca conducta et misurata su
la fab.ca

Item habi a tenir una careta con li cavali, et
para duj de boi con li suoj fornimenti, et cari matj
per condure le cose necessarie a la fabrica secondo
occorrerà a la giornata.

Officio del Malpaga.

Primo sia obligato star soprastante a la fab.ca
et visitarla al meno duj volte al giorno per precio
de R.1 (Rainesi = fiorini Renani)2 (la cifra manca).

Item habia ad tenir uno zornal, et libro maistro
sopra el qual zornal descriva de zorno in zorno
tuto quello recevera dal maestro di Casa de mon-
sig.1- n.ro R.mo, et farli dil recevere di sorte in sorte
con li precij del fero et de le biave et del vino
et de le sorte del oro e moneta.

Item habia a descrivere di giorno in giorno tuto
quello dara et exborsera in execution de li man-
dati fati per il dicto M. Zuan Antonio et non

1 Monsignor Gaudenzio Madruzzo.

2 Secondo che risulta dai conti che si pubblicheranno
più sotto, il rainese valeva 5 lire, 1 lira: 12 grossi,
1 grosso: 10 devari.
loading ...