Archivio storico dell'arte — 2.Ser. 1.1895

Seite: 206
DOI Heft: 10.11588/diglit.19207.15
DOI Artikel: 10.11588/diglit.19207.21
DOI Seite: 10.11588/diglit.19207#0215
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1895/0215
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
206

Gt. B. VITTADINI

istrumenti di allocazione, sia col padre Francesco che col figlio Raffaello di Francesco, sono
citati per esteso dal Milanesi, avendoli egli desunti dall'Archivio de' contratti di Firenze (ro-
giti di ser Pietro de' Ruminelli).

Questo dossale, dalla Pieve suddetta, passò poi nel palazzo municipale d'Empoli, ove
tuttora si vede.

Un'altra tavola fu allogata a Raffaello di Francesco dalla stessa Compagnia nel 1506,
rappresentante la Tergine col Bambino, Sant'Andrea e San Giovanni Battista, disgraziata-
mente oggi perduta (Archivio suddetto, rogito idem; riportato dal Milanesi, idem).

Parimenti fece il nostro Raffaello per la Compagnia di Santa Croce, detta della Teste

Fig. 9. - MADONNA COL BAMBINO AL SENO, DI S. ANT. BELTRAFFIO

(Nel Museo Poldi - Fotografìa L. Dubray)

Nera, che si radunava nella medesima Pieve di Sant'Andrea d'Empoli, una tavola che al
tempo del granduca Leopoldo I, soppressa questa Compagnia, fu creduta opera del Perugino
e venne trasportata, nel 1786 nell'Accademia di belle arti a Firenze, d'onde passò poi,
nel 1794, nella Galleria degli Uffizi (fig. 5a).

Siccome poi dai libri di detta Compagnia risultò che l'autore della pittura non era il
Perugino, ma un Raffaello di Francesco di Giovanili (istromento 18 maggio 1508, Archivio
suddetto; rogito di ser Raffaello Baldesi. Tedi Milanesi, come sopra), il quadro fu attribuito
a Raffaello del Colle e da altri a Raffaellino del Garbo. Rappresenta la Deposizione di Nostro
Signore colle pie donne, San Giovanni Evangelista e San Giovanni Battista. Nel fondo il
Calvario con Gesù che porta la croce seguito dalla Madre in mezzo alle turbe.

Nell'anno 1512 prete Mariotto di Giovanni Filippo gli diede da fare per la sua chiesa
di San Martino e Santa Barbara, una tavola con Nostra IJonna e i Santi titolari ai lati.
loading ...