Archivio storico dell'arte — 2.Ser. 1.1895

Seite: 208
DOI Heft: 10.11588/diglit.19207.15
DOI Artikel: 10.11588/diglit.19207.21
DOI Seite: 10.11588/diglit.19207#0217
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1895/0217
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
208

G. B. VITTADINI

portata a Londra. Essa figurava nell'ultima esposizione d'arte italiana nella New-Gallery a
Londra, e la signora Costanza Jocelyn-Ffoulkes ne fece cenno in questo periodico nel fasci-
colo maggio-giugno dello scorso anno.

II. Una tavola per lungo tempo situata in Santo Spirito nella cappella Corsini, ora
nella Galleria Corsini (fig. 6a).

In basso da un lato si legge, a lettere d'oro minute, questa iscrizione: «Raphael de
Ivrolis pixit A. I). MCCCCCII ».

III. Una gran pala d'altare esistente nel coro della chiesa del già monastero di

FIG. ir. - MADONNA COL BAMBINO

NELLA LUNETTA DI SANT 'ONOFRIO A ROMA, DEL BELTARFFIO
(Fotografìa D. Anderson, Roma)

Santa Maria degli Angeli nel suburbio di Siena fuori di Porta Romana (fig. 7a), firmata al
basso a lettere d'oro : « Raphael de Florentia pinxit MCCCCCII ». Questo dipinto di stile
grandioso vince tutti gli altri per forza e grazia di colorito e meriterebbe di essere tenuto
con maggiore cura e di essere liberato dall'ornato barocco, veramente contadinesco, che ne
circonda, peggio che oziosamente, la squisita cornice. È attribuito dal Milanesi a Raffaello
di Firenze, di cui nulla conosciamo, nè della vita, nè delle opere. L'abbaglio proviene
certamente dalla nuova maniera di firmare del Carli, spiegabile facilmente se si considera
ch'era consueta maniera dei pittori d'allora di segnare le opere eseguite fuori di patria col
luogo di nascita. Confrontando questa tavola con quella della Galleria Corsini, eseguita nel
loading ...