Archivio storico dell'arte — 2.Ser. 1.1895

Seite: 251
DOI Heft: 10.11588/diglit.19207.25
DOI Artikel: 10.11588/diglit.19207.29
DOI Seite: 10.11588/diglit.19207#0260
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1895/0260
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
251

di carattere ben diverso fra loro. Un esempio tipico della sua maniera è il n. 31, la Sacra
Famiglia con San Giovannino e Santa Caterina, che ha affinità con un'opera indubitata di
Polidoro nella Galleria di Dresda. Tipica poi è la piccola Madonna n. 227, di Lord Battersea,
nella quale i tipi, il colorito ed il paesaggio sono testimoni incontestabili della maniera del
pittore nominato. Difficile invece sarebbe ravvisare la stessa mano nei tre quadri seguenti,

Fig. 14\ - MADONNA COL BAMBINO E UN DEVOTO, DI BARTOLOMEO MONTAGNA

attribuitigli dal signor Berenson (pag. 36 in nota): il sedicente Tiziano della Galleria di
di Glasgow, nel quale fa contrasto spiccato la figura magistrale del San Girolamo ingi-
nocchiato, in uno squisito ed arioso paesaggio, dalla parte destra, e le altre assai mediocri
figure della Santa Caterina e della Madonna, con fondo di alberi rozzi e pesanti nell'esecu-
zione. Maggiore affinità con Polidoro ha la Madonna con due devoti, in un paesaggio di
tinte crude ed aspre. Di carattere affatto diverso è un quadro abbastanza attraente, benché
improntato di debolezze assai spiccate. Yi è raffigurato la Madonna colla Santa Caterina e

k>
loading ...