Archivio storico dell'arte — 2.Ser. 1.1895

Seite: 375
DOI Heft: 10.11588/diglit.19207.33
DOI Artikel: 10.11588/diglit.19207.37
DOI Seite: 10.11588/diglit.19207#0384
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1895/0384
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
375

perciò? Si giungerà forse per ciò solo a negare che Guidobaldo non nascesse ugualmente nel
gennaio del 1472 in Gubbio? A me sembra di no. La differenza, in sostanza, sarà solamente
in questo, e cioè che prima che la magnifica residenza sorgesse o fosse ingrandita o abbel-
lita, sullo stesso luogo un'altra abitazione, certo più modesta, ma non per questo men degna,

Tav. VII. - PALAZZO DUCALE DI GUBBIO. ARCO D'INGRESSO A' PIE DELLA SCALA

accoglieva tra le sue pareti la nobile e eulta Battista Sforza, la sposa eletta di Federico.
Infatti, dall'Instrumentum donationis delle Riforme eugubine, già riprodotto in nota,
si rileva come preesistesse sullo stesso luogo, oltre el palazzo de la guardia, il claustrum,
che era senza dubbio l'attuale voltone; e che le pertinentie erano gli orti o le casette al
principio della via della Ripa, unite in realtà, anche oggi, al palazzo per mezzo d'un arco.
Quindi riesce ben chiaro e facile l'asserire che sul luogo ove sorse poi il palazzo ducale
erano, fin da prima, diverse località; tra cui alcune di esse di molta importanza, quale lo
loading ...