Archivio storico dell'arte — 2.Ser. 1.1895

Seite: 419
DOI Heft: 10.11588/diglit.19207.41
DOI Artikel: 10.11588/diglit.19207.42
DOI Seite: 10.11588/diglit.19207#0428
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1895/0428
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
LA PINACOTECA SCARPA DI MOTTA DI LIYENZA

infernali nella graziosissima tavoletta, oggi al Louvre, negli anni più provetti con maggiore
scioltezza, ma non altrettanta ingenuità, riprodusse in grandi proporzioni lo stesso Arcan-
gelo che sottomette Lucifero, rappresentato in forma più umana, esposto nella medesima
sala, cioè nel Salon Carré. Il Correggio nella sua Adorazione del Bambino di Casa Crespi
a Milano, ci offre in certo modo una prima versione di quel concetto grazioso che parecchi

Fig. 10. - SANTA CATERINA, DI BERNARDO STROZZI

anni dopo ricomparisce nella sua nota Adorazione del Pargolo esposta alla Tribuna agli
Uffizi. Quivi stesso poi noi troviamo, originale di lui (come ben si persuaderebbe ciascuno
ove il dipinto fosse sottoposto a prudente pulitura) una Fuga in Egitto, che prelude al sog-
getto medesimo, qual'è espresso nella sua celebre Madonna della Scodella.

Un analogo rapporto ora possiamo stabilire fra il tondo della Pinacoteca Scarpa ed altri
che il Sodoma ebbe ad eseguire, certamente parecchi anni prima, a Siena, in uno stile un
po'più duretto e primitivo, ma con figure quasi analogamente disposte (fig. 3). Si potrebbe
dire anzi che nel tondo Scarpa il Sodoma si manifesta più esplicitamente coi suoi pregi
loading ...