Archivio storico dell'arte — 2.Ser. 1.1895

Seite: 439
DOI Heft: 10.11588/diglit.19207.41
DOI Artikel: 10.11588/diglit.19207.44
DOI Seite: 10.11588/diglit.19207#0448
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1895/0448
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
LG MAIOLICHE DEI DELLA. ROBBIA

4:?!)

non lo abbia più. eseguito, torse per 11011 ripetere il soggetto che d'altronde era già rappresen-
tato nella medesima porta, 0 che sia stato collocato in altro luogo; ciò forse è più probabile.
Il prof. De Fabriczy, valente scrittore di cose d'arte, crede che quelYidio padre debba essere

» p—

PARTE SUPERIORE DELLA PORTA DI SAN DOMENICO DI URBINO

(Da un disegno favoritoci dal signor Federico Madiai)

quello medesimo scolpito nel timpano della porta e ciò specialmente per il carattere dei due
angeli che gli stanno ai lati.

Da 1111 apposito disegno che qui sopra riproduciamo, non abbiamo potuto rilevare esatta-
mente questa circostanza, e ci dispiace in ciò di non potere essere d'accordo, almeno per ora,
con l'illustre scrittore tedesco.

Questa lunetta, sciupata nel 1858 da un infelice restauro, misura tre metri e (ifl di dia-
metro e per conseguenza ha 1111 metro e 84 cm., le altre quattro figure cm. 80. È un vero
peccato che per lo addietro non sia stato tenuto in considerazione questo monumento, che
loading ...