Atti della Società di Archeologia e Belle Arti per la Provincia di Torino — 1.1875

Seite: 7
DOI Artikel: DOI Seite: Zitierlink: 
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/attisoctorino1875/0011
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen Nutzung / Bestellung
0.5
1 cm
facsimile
INTRODUZIONE

Se il culto per le antichità e per le arti del bello non
venne mai meno in Italia, anche in tempi di servitù o di
abbandono della vita pubblica che agita e vivifica le nazioni,
non fu per altro sempre accompagnato dal rispetto pei
monumenti e abbastanza curata la loro conservazione: oltre
i guasti prodotti dalle vicende guerresche, che lungamente
funestarono le nostre contrade, e da vicissitudini varie e
molteplici indipendenti dalla volontà degli uomini, moltis-
sima parte ebbero nella distruzione l'avidità e l'ignoranza
devastatrice, il capriccio di molti e quella spensierata va-
ghezza di procacciare alle cittadinanze e ai privati comodità
nuove a spese e col danno dei monumenti che ci legano
al passato. La voce degli archeologi e di quanti dai patrii
ricordi traggono argomento a rifare la storia dei popoli e
dei regni per istruzione e decoro dei viventi, rimase ina-
scoltata ; e il peggio avvenne là dove non erano copiosi gli
avanzi delle grandi età storiche, e conseguentemente men
vivo il desiderio di conoscere le patrie memorie, e quasi
nullo l'eccitamento a ricercarle.
loading ...