Atti della Società di Archeologia e Belle Arti per la Provincia di Torino — 1.1875

Seite: 33
DOI Artikel: DOI Seite: Zitierlink: 
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/attisoctorino1875/0038
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen Nutzung / Bestellung
0.5
1 cm
facsimile
IL SARCOFAGO D ODiLONE

Il Berta ed il Rivautella che pubblicarono il Cartario Ul-
ciense nel 1753, inserirono pure l'iscrizione nella prefazione
al loro libro, senza dire però dove il sarcofago si trovasse
ai loro giorni (1). Ma il Des Ambrois, che ultimo ne fece
cenno, lo trovò già convertito in abbeveratoio nel luogo dal
quale non fu rimosso che per essere trasportato a Torino (2).
Dall'iscrizione che il Peralda potè copiare, quando doveva
ancor essere in buon stato di conservazione, sappiamo che
questo sarcofago raccolse le ceneri di Odilone sire di Mer-
cceur in Alvernia, potentissimo personaggio ed illustre guer-
riero, e che i figli di lui avevano "fatto costrurre la cappella
in cui posava la tomba del padre.
Tre documenti del Cartario vengono in conferma di
questa notizia ed aggiungono altri dati riguardo alle do-
nazioni dei congiunti d'Oddone all'abbadia di Oulx.
Nel primo si dice che Stefano prevosto di Puy e Beraldo
figli d'Odilone venuti ad Oulx comprarono un pezzo di
terra presso il paese per 300 soldi segusini ed una vigna in
Villar Focchiardo per altri 300 soldi e ne fecero donazione
a quei canonici « prò anima patris sui (eorum) Odilonis
mercoriensis qui in capella sanctae Mariae Magdalenae, quae
sita est in cimiterio praefatae ecclesiae quiescit », e colla con-
dizione che uno dei canonici vi celebrasse ogni giorno in
suffragio del padre, della madre e dei parenti loro (3). Nel
secondo è consegnata la memoria della donazione stata fatta
agli stessi canonici di Oulx della chiesa di S. Maddalena di
Rivara in Alvernia, coi beni e diritti che ne dipendevano,
(1) « Ulciensis ecclesiae Chartarium, animadversionibus illustratimi.
August. Taurinorum 1753 „ pag. XXIV - XXV.
j (2) « Sa tombe (dice egli, parlando di Odilone) esiste encore à
1 abbaye ; elle est convertie en bassin de fontaine pour l'usage des
fermiers n. Notice sur Bardonncche, Apvendice. - Florence, Civelli,
pag. 19.
(3) C/iari. cit. Doc. N" CXXXVII, pag. 124.
loading ...