Atti della Società di Archeologia e Belle Arti per la Provincia di Torino — 2.1878

Seite: 312
DOI Artikel: DOI Seite: Zitierlink: 
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/attisoctorino1878/0333
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen Nutzung / Bestellung
0.5
1 cm
facsimile
312

ARCHEOLOGIA. E BELLE ARTI

la sua casa era prima del Signor del luogo, gli scritti di
esse pietre il possano danneggiare ; perciò ha rotto col
martello vari di quei caratteri.

Lettera del Sig. Teol. Paolino Maderno dei 5 ottobre
1762, dice che in una delle dette pietre si legge: Deo

dante Federicus fit postea.....Nicolaus quintus pacis

am.......Federicus.....Letabuntur.

Aggiunge che dicesi che debba essere unita a questa
l'altra pietra che serve di gradino ad un uscio della me-
desima casa.

ROCCA d'OURANO. — Il Sig. Gian Francesco Vi-
glino d'Acqui, 5 giugno 1763, mi scrive che in quella
Rocca è questa iscrizione :

L . Caninio . P . F

Valenti
Procuratori UH .
Publicor . Africae
P : Caninius . C . F . pater
sibi et filio . V . F

[7547]

Vi è ancor quella

Anno Domi
nice incarnationis MCCGV Indie
tione XIII Dominus Bonifacius

.....fecit fieri hoc castrum

quod vocatur Rocha bianca
et erat tunc etate annorum
27 :

É infissa esteriormente nel
muro che cinge il cimiterio
annesso alla chiesa parroc-
chiale: vi fu condotta da certo
sito sui confini d'esso luogo,
ove credesi che altra volta
fosse l'abitato, ed ora è vo-
ragine altissima circondata
da dirupi. Vi si credono se-
polte altre antichità.

M. Scarampi, 24 luglio 1763.

RIANO. — Luogo della vai di Susa, ha, secondo il »
P. Zacc, p. 52, Exc. Liti. T. I,

C : Aebutius
Stati : F

Bisagius [7049]

RIVOLI. — In quella parrocchia scavando si sono tro-
vate monete moltissime.
loading ...