Atti della Società di Archeologia e Belle Arti per la Provincia di Torino — 3.1880

Seite: 78
DOI Artikel: DOI Seite: Zitierlink: 
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/attisoctorino1880/0082
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen Nutzung / Bestellung
0.5
1 cm
facsimile
7*

ARCHEOLOGIA E BELLE ARTI

lezione lapidaria del Museo di Antichità. La diedero Ver-
nazza (Bibl. oltram. an. 1790, pag. 224), Galeani Napione (nel
Giornale arcadico XXVI 334, an. 1825), Gazzera (nelle Mem.
dell'Accad. delle Sciente, XXXIV 56), Promis (Storia del-
l'antica Torino pag. 285 n. 10) e Mommsen n. 7469.

6. Lapida incompleta, certamente venuta dagli scavi
d'Industria, nel Museo di Antichità, confrontata con la pre-
cedente.

GENIO Q . Serto
RI S 1 N E rgi Ju
NI O RI S _E genio
Q. . SERTORi Seve
RI . PATRO norum
C.C. Ind.

Tav. VII n. 6. Edita dal Promis op. cit, pag. 285 n. 11, da
cui il Mommsen n. 7470.

7. Lapida attribuita alla città d'Industria ( Promis, op.
cit. pag. 241); nel Museo di Antichità.

GENIO
M . CASSlI
M . SATRIVS
VITVLVS .H.C (honoris causa)

Tav. VII. n. 7. - Promis loc. cit., e Mommsen n. 7492.

8. Lapida, che dicesi trovata l'anno 1830- a Monteu, ed
acquistata dal fu dottor Porta-Bava, che la collocò nel muro
del suo giardino a Mezana, passato in proprietà del sig.
Luigi Bossolo, ed oggi del sig. Gancia da Ghivasso.

G . Q . N

MOSCHVS . SER

Tav. VII n. 8 da un'impronta in gesso, collocata nel
Museo di Antichità. Fu pubblicata dal Promis nell'opera
citata pag. 241, da cui il Mommsen n. 7471.
loading ...