Atti della Società di Archeologia e Belle Arti per la Provincia di Torino — 3.1880

Seite: 86
DOI Artikel: DOI Seite: Zitierlink: 
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/attisoctorino1880/0090
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen Nutzung / Bestellung
0.5
1 cm
facsimile
86

ARCHEOLOGIA E BELLE ARTI

25. Cippo, alto m. 0,52 (è mancante della parte infe-
riore) , proveniente dagli scavi d'Industria, e conservato
nel Museo di Antichità di Torino.

c.lolLo

c . lib . pal
agravlo
colleg
centonar
q. h . c . i . r

Tav. IX n. 25. Edita.da Ricolvi e Rivautella op. cit. pag. 41,
Maffei CCXXXI 2, Donato CCXXVI 5, Gazzera nelle Me-
morie dell'Accademia delle Sciente XXXIV 54, Promis op.
cit. pag. 266 n. 85, Mommsen n. 7485. E nella raccolta del
Bartoli {Atti della Società ecc. II 305). Vi è ricordato il per-
sonaggio Caio Lollio Agraulo del n. 20, del quale si parla
a pag- 93-

26. Lamina di bronzo, scoperta a Monteu da Po l'anno
1836, e conservata nel Museo di Antichità.

FABRl
FRATRES

Tav. IX n. 26 (ridotta alla metà del vero), edita dal Mom-
msen n. 7487.

27. Dagli scavi del conte Morra (an. 1811), nel posto
segnato a della tav. II (vedi sopra pag. 55).

avilia amabilis
v Piede Jf^ sistro ^ piede s

Tav. IX n. 27 dal disegno del Morra (tav. I n. 2), da cui il

Casalis Di\ion. geogr. ecc. XI 297, e Mommsen n. 7488.
loading ...