Ramusio, Giovanni Baptista  
Delle Navigationi Et Viaggi (Band 1): In Molti Lvoghi Corretta, Et Ampliata, Nella Qvale Si Contengono La Descrittione Dell'Africa, & del paese del Prete Ianni, con varij viaggi ... et la Nauigatione attorno il Mondo ... — Venedig, 1554

Seite: 2 198v
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/ramusio1554bd1/0480
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen Nutzung / Bestellung
facsimile
LETTERA

Come U terrd detta MdUccd gìd si cbidmdud Aurea Cbersonessus^ddlld qutdlsi ndtrìgd d Stimdtrd qua\ di* q
cono esser ld Taproband non dnchord dd ogni pdrte scopertd. delle terre de Viccinnacoli <& del
nerbino, le mercdntie che portdno i mercdtdnti di Cina che udnnó d Nlalacca per
spetidrie.delld qualità & cojlumi de gli buomini di quel paese*

L'ultima terra della banda di' mezo di è Malacca,posta sopra la linea dell'Equinottialc, in
duo gradi d'altura detta già A urea Chersonessus. Queste terre di Bengala, édPegu domi*
nano i mori,8£ Malacca i Portoglieli* I quai mori stanno lempre in guerra con gentili della
terra ferma.nauigano anchora da detta MalaccaalhTola di'Sumatra,che dicono elser la Ta*
probana,nonanchora da ogni parte diTcopertajperesser molto grande. Qui trouafì infimi
to Pepe,che si nauiga per la Cina,terra fredda posta nel Sino magno,8£ nalceui ancho Pepe
lungOjBelzui'&CorOjChe contrattano in Sumatra per Malacca, che dalla parte di mezo di,
guarda questaisoladaqualsotto la linea dell'Equinottial si troua, ÒC nellaquale quell'anno
vafattorGi'ouanni da Empoli nostro Fiorentino .dalla parte di'Leuante sono le isole do*
ue nascono i Garofani,detteMolucche,5C doue si trouano le noci moscate, ÒC Macis: in al*
tre il legno Aloe,in altre Sandali. ÒC nauigando verso le parti d'Oriente,dicono esserui ter^
ra'de Piccinnacoli,8£ è di molti openione che questa terra vada a tenere,&£ congiungerfì per
la banda di Leuante ÒC mezo giorno,con la cossa del Brefìl,ò verzino,perche perla gràdez
za di detta terra del verzino,no si è per anchora da tutte le parti discoperta. Ilqual verzino,
per la parte di Ponente dicono cogiungersi con Pisole dette le Antile del Re di Castiglia,et
con la terra ferma del detto Re, Dalla parte di Settentrione,per il Sino magno nauigano an
chora a detta Malacca,per spetierie,i mercatanti della terra di Cina : ÒC portano di loro terra
Musco,Reubarbaro,Perle,Stagno, Porcellane, ÒC Sete, ÒC drappi di ogni sorte lauorati, Da
maschi,Rasi,Broccati di molta perfezione, perciò chegli huominisono molto industriofì,
ÒC di nolìra quaìità,ma di più brutto viso,con gli occhi piccoli. vertono a costume nostro,
ÒC calzano conscarpe,8£ calzamenticome noi*Credo che fìano gentili, auenga che molti
dicono che tengano la nostra federò parte di essi.Quest'anno panato nauigarono alla Cina D
nosrri Portoghesi, i quai no fumo lasciati scederei terra,che dicono cofì essere costume,che
forestieri non entrino nelle loro habitationi, venderono le lor mercantie con gran profit*
tojòC tanto dicono essere d'utilità in condurre spetierie alla Cina,come a Portogallo; per é§>
serpaese freddo, Ò£ collimarle molto. Sarà da Malacca alla Cina cinquecento leghe,an*
dando a Tramontana ♦

De cosiumi del Re di Cind, del presente fatto per Vdmbdscidtore del Sosi nominato Siecb Ismdel
dmaggior capitano diOrnm^doviesitroviaHanQ insiniti Oratori delle

regioni circonuicine*

lì Re di qsta regione no si lalTa mai vedere,ne parlar,eccetto che da vn solo, ÒC quado alcu
no vuole espeditione ó altra cosa,lo fa intendere a vn deputato,^ quello all'altro:5£ così va
d'uno in altro,hno a cinquat'huomini alle orecchie del Re. Tutte le sopradette fortezze ha
edificate a vsanza nostra il Capitano maggior passato il Signore Alphonsod'Alburquer*
que,ilqual nel giunger nostro in India,staua in Ormuz,doue trouauansi infiniti oratori del
le regioni conuicineal SinoPersico, ÒC fra essi l'AmbasciadordelSofì nominato Siedili
mael molto honorato,che presentò al Capitan maggiore bellissimi caualli,infìnite Turchi*
ne,5cvna Scimitarra molto riccha,adornata con sua vagina d'oro, perle ÒC pietre pretiose,
Ò£ dicono che Siechlsmael molto desideral'amicitia del Re di Portogallo , & esser inclinai
tissimo alla beneuolenza di tutti i Franchi ♦ In Persìa alla sua corte vi furono huomini
nostri, daessòriceuuti, &£honorati, 6£presentati,ch'è Signor molto liberale , Sfecero
per terra,prima che vi giungnessero,tre mesi di cammino,&£ stando noi nell'India da poi vn
mese,Don Garzia della Crognia nipote del Capitan maggiore,hauea deliberato quello an
no passaralìostretto del mai Rossb,adestrugger l'armata del Soldanosse é vero ch'ella vi
sia ) ÒC far vna fortezza, ò in Dalaccia, ò in Suachem isola in diciotto gradi,doue imbarcai
no i religiosi che diEthiopiapassano in Gierusalem, che cofì era questo anno sua volontà,
ÒC discoprireiChristianid'Ethiopia. cV-dipoi detto Capitano maggior lassato chehebbe
Ormuz munito d'arme,&lmilÌ'huomini di guerra, con sederi velese ne tornaua per India,
ÒC nel cammino li furon mandateletteredaMelchiasdiDiupatamterradiCambaia, nel*
lequai gli diceua che si mettesse ad ordine per tornar aPortogallo, perche nell'india vi era

vn'altro
loading ...