Archivio storico dell'arte — 2.Ser. 2.1896

Page: 316
DOI issue: DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1896/0350
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
RECENSIONI

Antonio Allegri da Correggio. His Life, bis Friends, and
lii8 Time by Corrado liicci, director of the Iloyal
Gallory. Parma. (With 37 Full-Page Plates and 190
toxt illustrations). London, William Ileinemann, 1896.

È uscita da poco tempo in Londra, in lingua
inglese, per cura dell'editore W. Ileinemann, un'o-
pera scria e magnifica che riguarda uno dei mag-
giori nostri pittori del Cinquecento, Antonio Al-
legri da Correggio.

È lavoro di quel noto critico d'arte, e, per
giunta, dantista dotto ed infaticato che è Corrado
Ricci. Sebbene si tratti d'un libro che, per ora, è
ad uso più particolarmente degl'Inglesi, crediamo
opportuno di dirne qualche cosa, perchè non tar-
derà ad esser fatto italiano anche nella veste, come
è in tutto il resto. L'opera dunque, - ci è grato
ripeterlo, è seria e magnifica, sì perchè l'autore,
nei rispetti della critica storica e artistica, tenne
nel debito conto quanto sinora fu pubblicato in
Italia e fuori, e sì perchè l'editore ci diede ripro-
dotti, con lusso e precisione inglési, in belle foto-
incisioni, i quadri del Correggio sparsi per le
Gallerie del mondo.

Nò solo i quadri ci passano dinanzi, ma buona
parte dei disegni o schizzi, che ci sono rimasti,
e un gran numero d'altre cose, che hanno atti-
nenza con la vita e le opere del Correggio.

Le parti principali dell'opera sono annunziate nel
frontespizio, e servono a indicare le tre tappe princi-
pali del lungo viaggio: Vita, Anaci, Tempi del Cor-
reggio. Entro questa prima e generale divisione se
ne svolge un'altra più determinata in sedici capi-
toli, in ciascuno dei quali si vengono collocando
le notizie e le questioni relative alla breve vita
(1494-1534) e all'arte del pittore.

Eccone i titoli: Il Rinascimento nell'Emilia —
Nascita del Correggio — I Maestri del Correggio — j

! lì Correggio in Mantova — Le due principesse —
I primi lavori — Intermezzo penoso — La camera
di San Paolo in Parma — Gli affreschi di San
Giovanni Evangelista — Opere minori — La cu-
pola del duomo di Parma — Le grandi tavole d'al-
tare — I quadri mitologici e allegorici — La morte
del Correggio — L'ingegno e lo stile del Correggio —
Gli scolari del Correggio.

Diremo qui, di passaggio, che è una vera trovata
del Ricci la decorazione di questi capitoli: trat-
tandosi di un'opera d'arte anche la decorazione ha
la sua importanza. Ora il Ricci, servendosi delle
varie parti ond'è composto il primo affresco del
Correggio, affresco per molti rispetti mirabile,
ma certamente poco organico, mise in capo ad
ognuno dei sedici capitoli una delle sedici lunette
che ricorrono nelle pareti della Camera di San Paolo.
Inoltre volle che il testo dei capitoli avesse prin-
cipio con uno dei sedici ovati nei quali è scom-
partita la vòlta della medesima Camera. L'affresco
intero è bene riprodotto e descritto nel capitolo VII
dell'opera, ma per la natura sua complessa e per
la conformazione della volta non può essere con-
venientemente apprezzato; onde si può dire che
codesta riproduzione parziale, distribuita per tutto
il libro, ottiene il doppio scopo di ornarlo genial-
mente, e di far conoscere meglio l'arte del pittore.
Infine l'opera è provveduta di un elenco di tutti
i lavori correggeschi (affreschi, quadri di argomento
sacro, mitologico, allegorico, opere perdute, ecc.) e
di un indice generale del contenuto.

È costante cura del Ricci di mostrarci il suo
autore a mano a mano ch'egli s'avanza nel cam-
mino della vita e della gloria, sempre nel suo
mondo, diremo così, locale, personale ed artistico;
e perchè la narrazione dei fatti vada di pari passo
| con la veduta dei luoghi che ne furono il campo,
loading ...