L' arte: rivista di storia dell'arte medievale e moderna — 13.1910

Page: 244
DOI issue: DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/arte1910/0286
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
244

GIUSEPPE ZIPPEL

strando con grande diligenza i nomi degli artefici, anche dei più umili, i giorni in cui costoro
avevano prestata l’opera loro, spesso anche designando con precisione la natura del lavoro
e il luogo in cui esso si era compiuto. Non vi è bisogno di insistere sul valore di questi
documenti, che, per lo scopo con cui furono redatti, si prestano oggi al ricercatore della
storia edilizia del Palazzo assai meglio dei documenti camerali, in cui lo scrittore si preoc-
cupava delle regole di contabilità, anziché dello svolgimento dell’opera edilizia. In grazia
di questo volume di ricordi dello scudiere pontificio noi possiamo seguire il progresso delle
fabbriche di Paolo II a cominciare dal secondo anno del suo pontificato : gran peccato che

Palazzetto di Venezia. Interno (durante la demolizione)

(Fotografia Gargiolli).

siano scomparsi i registri, che non avranno mancato di tenere i soprastanti all’ impresa edi-
lizia del Barbo anche negli anni precedenti !

Intanto, merita di essere riassunto, con tutta l’ampiezza che lo spazio ci consente, il
libro di note di Baldassarre da Briandate :

(p. i) Io Baltesaro da Biandrà da Trino, famiglo della Santità de nostro Signore ali infrascript1
per la sua S.tà deputado ; in questo libro se noterà et se scriverà tute le opere si Barano a la fabrica
del palazo et chiesa di sancto Marcho, tanto di scalpelini et manuali, quanto feramenti et ogni altra
cosa pertenenie ad essa fabricha, di comandamento de la prefata sua Santitade. In primis.

Segue lo elenco de manuali e maestri di scalpello che ano lavorato dal di 17 marzo fino a tutto maggio 1466,
senza indicazioni intorno al lavoro compiuto (pp. 1-2).

(p. 3) 1466. Lavori fato (sic) a cotimo da dì 2 di zugno perfina a di 7 del dito:

Maestro Bonomo da Roma con i compagni scarpelini devono avere per braza 93 di peperigno ano fato
per lo parapeto delle fenestred il zardino, per carlino 1 papale per brazo, montano in tuto lì. 9 et boi. 3.
loading ...