L' arte: rivista di storia dell'arte medievale e moderna — 21.1918

Page: 117
DOI issue: DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/arte1918/0143
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
GLI « IGNUDI » DELLA VOLTA SISTINA

117

procurammo di restituire nell'originale attitudine
(fig. 5)], esso aveva un riscontro di posa con
l'altro, sennonché reggeva col braccio destro il
saccone araldico delle foglie e delle ghiande. Il
giovane dirimpetto è soprappensiero, ed il suo
stato psichico, fra apatistico e malinconico, è
reso magnificamente dall'attitudine e dalla sner-
vatezza delle membra; nessun esempio meglio di
questo ci conferma che i nastri de' medaglioni
sono un mero abbellimento; la figura, difatti,
vi passa sopra la gamba destra, e ve la tiene
ciondoloni raccogliendo poi nella mano corri-
spondente i due capi de' nastri infilati ne' fori
marginali del disco. Qualora si richiedesse uho
sforzo muscolare, il giovane non si abbandone-
rebbe mollemente sul sacco, che gli gira intorpo
alla schiena, come un doppio cornucopia, e non
si fiderebbe di due soli punti d'appoggio, ossia
di un equilibrio incerto e tale da non ammettere
alcuno spreco d'energia. Le gambe di questo nudo

Fig. 6— Michelangelo: Ignudi sopra ]a Sibilla Eritrea.

c'ha nel torso la viva bellezza di un frammento
antico0 e l'eleganza toscana del Quattrocento,
furono studiate e ristudiate dall'artista incompa-
rabile,1 che seppe paralizzare l'azione della parte

0 Oltre al Torso di Belvedere, M. può aver conosciuto
qualche tipo di satiro in riposo; teniamo conto di un ricordo
dell'Aldro vandi (Lucio Mauro, Le antichità della città dì
Roma, appresso tutte le statue antiche, ecc., per M. Ulisse
Aldroandi, Venetia, 1562, pagg. 225-26)': « In casa di
M. Tomaso Cavalieri, presso à Cesarmi. Vi è uno altro putto,
che dorme sopra uno scoglio, et perche tiene alcuni papaueri
in mano, dicono, che sia il Dio del sonno, percioche che i pa-
paueri hanno propietà di far dormire ». Cfr. il bronzo col
Satiro dormente nel Museo di Napoli (A. Ruesch, Guida illu-
strata del Museo Naz. di Napoli, Napoli, s. d. pag. 209, nu-
mero 842).

1 II Berenson {The drawings of the fiorentine painters
classified criticised and studied as documents in the history
and appreciation of tuscan art, London, 1903, II, pag. 84,
n. 1484) congettura che un disegno del British Museum si
riferisca ad' un Cristo morto, ma sembra piuttosto ch'esso

superiore del corpo per accentuare l'impressione
de' muscoli tesi, ma non esagerati, nella gamba
sinistra in iscorcio, la quale porta il peso del
busto; infine, non è vano avvertire che la testa
si china, con atto di stanchezza, in senso opposto
al tronco, come equivalente statico della gamba
sospesa.

La pettinatura degl'ignudi (la cui benda ori-
ginò più o meno erronei riscontri classici) merita
un particolare esame. I capelli non si sfilano ma
s'arricciano impertinenti, anguiformi; rare volte

Fig. 7 — Michelangelo: Ignudo sopra la Sibilla Eritrea

s'acconciano in modo calmo, docili al freno del
nastro; sembra che Michelangelo abbia voluto
dare maggior sensibilità all'espressione fisonomica
prolungandone quasi all'esterno le terminazioni
nervose; quante scale psichiche nelle venti teste
che rifiutano il retorico paragone a Medusa!

Sopra la Sibilla Eritrea (che ha il braccio de-
stro aderente al dorso, come i quattro primi
nudi dalla sua parte) due giovani (fig. 6) conti-
nuano ad affrontarsi, e le loro mosse corrispon-
dono, tranne nell'inverso stendersi delle braccia,
che all'uno fa girare di tre quarti il petto, al-
l'altro la schiena. Il primo è di profilo e risente
di quello a destra di Gioele, benché pieghi con
sforzo agevole la gamba sotto la coscia, ed ap-

— come un altro della Casa Buonarroti — sia un pensiero
per questo giovane. Vedi Steinmann, op. cit., II, pag. 594,
e Frey, Handzeichnungen, op. cit., pagg. 55-57, tav. 122.
loading ...