L' arte: rivista di storia dell'arte medievale e moderna — 23.1920

Page: 191
DOI issue: DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/arte1920/0217
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
ALCUNI RILIEVI SULLA VITA E LE OPERE DI VALERIO BELLI

* * *

Queste le opere più importanti uscite dalle mani
dell'artista, ma vicino ad esse non possiamo di-
menticare le innumerevoli altre composizioni per
le quali pure il nome di Valerio Belli fu ed è cele-
brato tra i sommi.

Già il Vasari dice che al suo tempo tutte le
botteghe degli orefici « ed il mondo » erano pieni
delle opere del Belli. Nel secolo xvn nel Museo
Gualdo di Vicenza erano visibili due paci in oro
alte, col piedestallo, un palmo e mezzo, rappre-
sentanti 1 Adorazione dei Re Magi e la Presenta
rioni al Tempio, e due medaglie pure in oìo con

Fig. 7 — Vicenza, Museo Civico.
Valerio Belli : Cristo che lava i piedi agli Apostoli.

le^allegorie dell' Abbondanza e della Pace; un Sar.
Francesco in madreperla; !e Tre Grazie, il Giudizio
di Paride, Amailea. due Fetonti, un Sacrificio
ivforse quello disegnato da Michelangelo), una Giu-
ditta e una Dafne, in cristallo; vari carnei, corniole,
lapislazuli e un'ametista con la testa di Giul'o
Cesare, parecchi gessi tra cui la testa deli'Arcive
scovo Lodovico Chiericati suo discepolo, due Cacete
<; vaghissime », una Battaglia navale, un Prometeo,
e infine aicune tavolette piene di medaglie greche
e romane. Un cristallo rappresentante VOracoto
di Delfo era posseduto dal Gori nel sec. xvm
con la scritta vale vi . fe . e un altro ancora,
rappresentante la Caccia al leone, lo stesso Gori
aveva visto presso Francesco Ricoveri fiorentino,1
ma ora non se ne conoscono che le placchctte in
bronzo ricavatene, conservate al Museo Archeo-
logico del Palazzo Ducale di Venezia, al Museo Impe-
riale di Berlino, al South Kensington Museum, (fig. 9)
dove in gran parte andò a finire tutta la suppel-
lettile artistica un tempo al Museo Gualdo di
Vicenza, eccezion fatta dei cristalli che continua-
rono e continuano tuttora a peregrinare Infatti

1 Dactylioteca Smithiana, auctore Antonio Francisco
Gorio exibens, Venetiis. G. B. Pasquali, 1767, P- 246 segg.

all'infuori dei tre e quattro cristalli di rocca con-
servati al British Museum 1 chi sa più qualcosa
della pace in oro posseduta nel 1864 dal signor
Pasquale del Chiaro di Lucca, rappresentante
Cristo deposto ? 2 E chi può dire dove siano ora
quei trenta cristalli differenti di forme e dimen-
sioni, alcuni firmati, di cui i sei più grandi rap-
presentavano diverse scene della passione e gli
altri o una figura di apostolo o di sibilla, ricca-
mente legati in oro, aggiudicati all'Hotel Pou-
tarlès di Parigi nel febbraio 1865 a un ricco amatore
inglese per 13.000 lire? 3 E dove andarono a fi-
nire i due cristalli di rocca che si osservavano

Fig. 8 — Vicenza, Museo Civico.
Valerio Belli : Cristo che porta la croce.

il 29 giugno 1898 nella vendita Christie Manson
e Wood di Londra? + Dolorosi interrogativi per
noi italiani che abbiamo visto prima le spoliazioni
violente di antichi e non mai dimenticati padroni
della nostra Patria e che tuttora subiamo la vergo-
gna di renderci schiavi al danaro straniero ce-
dendogli in cambio quanto di meglio hanno espres-
so le nostre terre e i nostri uomini.

Parimenti ci è ignoto il destino del ricco Studio
di cui ci parla il pittore aretino. « Era Valerio
— dice il Vasari — tanto vago di procacciare anti-
chità di marmi e impronte di gesso antiche e
moderne e disegni e pitture di mano di rari uomini

1 Ce ne ha dato comunicazione lo stesso Direttore del
British Museum, Sir Hercules Read. Il signor O. M. Dalton
se ne occupò in questi giorni nel suo catalogo delle gemme
scolpite del detto Museo (V. Bibliografia).

2 V. Giornale illustrato di Torino, copertina del n. 14 cor-
rispondenza di Lucca. Riportato da B. Morsolin in nota
al suo discorso sti Valerio Belli del 1885.

3 Journal des Débats del 24 febbraio 1865 riportato da
B. Morsolin in nota al suddetto discorso.

4 Vedine annuncio in Arte, 1898, p. 359.
loading ...