Atti della Società di Archeologia e Belle Arti per la Provincia di Torino — 2.1878

Seite: 19
DOI Artikel: DOI Seite: Zitierlink: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/attisoctorino1878/0022
Lizenz: Freier Zugang - alle Rechte vorbehalten Nutzung / Bestellung
0.5
1 cm
facsimile
MUSAICO DI ACQUI

NEL R. MUSEO DI ANTICHITÀ DI TORINO

Dalle sorgenti di acque minerali, propizie alla salute
degli uomini, trasse il nome suo e la rinomanza la città
di Acqui, nell'alto Monferrato, sulla via Emilia tra Tortona
e la Rocchetta di Cairo (Dertona e Crixia) per andare
a Savona; erano le Aquae Staticllae (i) o Statyellae (2) o
Statellae (3), 'AxouaioranEXXai (4), ed Aquae Statyellorum (5),
perchè inchiuse nel territorio abitato dalla tribù ligure degli
Statielli, di celtica origine, che occupò le valli dell'Orba
e della Bormida. Fu municipio romano (6) ed ebbe civiltà
romana, testimoniata dai monumenti scoperti, tra quali
non pochi marmi scritti. Gli Aqitenses Satyelli (7) o Statìel-

(1) AB AQVIS STATIELL1S in un chiodo aquensc del Museo di
Torino (Barucchi Mera, della r.Accad. delle sciente,pr. ser. XXXI
p. 2a pgg. 1 sgg.; Corpus inscr. latinar. voi. V p. 2a n. 7506); —
L • VETTIO L • F • OPTATO TRO - AQVIS STATIELLIS (Kel-
lermann Vig. romanor. n. 205). Nella Tav. Peuting. segm. II F, con
errore di trascrizione, Aquis Taielis.

(2) Plin. XXXI, ij 1,

(3) In un bronzo di Vespasiano {Corp. inscr. latinar. Ili 853): L 1 EN-
NIO • L • F • TRO ■ FEROCI AQVIS STATELL1S.

(4) Strab. V, i 1.

(5) Plin. Ili, vij 3.

(6) Municipium AQVENS ■ STATIEL- in marmo torinese (Corp.
inscr. latinar. voi. V p. 2" n. 7153).

(7) Plin. ili, vij 3-
loading ...