Atti della Società di Archeologia e Belle Arti per la Provincia di Torino — 2.1878

Page: 194
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/attisoctorino1878/0205
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
J94

ARCHEOLOGIA E BELLE ARTI

mano destra alzata doveva tenere la clava, di cui non iscor-
gesi più che una piccola porzione ; non posso decidere cosa
tenesse colla sinistra chiusa e bucata come se vi passasse
un'asta. Questo bronzo è ottimamente conservato, e non vi
ha dubbio sulla sua autenticità. Ma in pari tempo basta dar
uno sguardo al disegno che è esattissimo (Tav. X n. i e 2) per
accertarsi del carattere speciale del medesimo, romano sol-
tanto pella rappresentazione, ma non pel tipo. La spropor-
zione di alcune parti del corpo fra di sè, l'esecuzione gros-
solana anzi che no, e in molte parti rudimentale, quale nelle
estremità e nella pelle di leone, la nessuna espressione della
lunga ed imberbe figura, sono altrettanti dati che si riscon-
trano in altre statuette galliche conservate in Francia; tali,
p. e. le due di Ercole, altrettanto e forse ancor più barbare,
trovate nella città di Sens; altra del Museo di Parigi, ed
un'ultima di quello d'Orléans. Un bronzo affatto identico
al nostro, ma forse meno ben conservato, esiste nel Museo
imperiale di Vienna (1).

Lo stesso signor Perrin cedette al nostro Museo due altri
bronzi da lui scavati nel comune di Caraglio presso Cuneo,
regione di S. Lorenzo, a circa ducento metri dalla chiesa di
tal nome, in un campo della cascina denominata il Po\\o
propria del cav. Di Roasenda. Nella stessa località trovò
pure una moneta d'argento dell'imperatore Lotario per Pavia,
due denari pure d'argento di Tito e di Domiziano, qualche
moneta comune in bronzo e male conservata di Antonino
Pio, Alessandro Severo, Gordiano Pio, e qualche altra in-
dicifrabile a causa dell'ossido, nonché un ago in bronzo con
magnifica patina, tre pezzi d'ago o puntale in osso, pezzetti

(1) Von Sacken — Die antiken bronzai des K. K. Mùnj — und
Anliken-Cabinetes in Wien. Ivi, 1871, Tav. XL, 6.
loading ...