Bullettino archeologico Napoletano — 2.1843-1844 (1844)

Page: 129
DOI issue: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/ban1843_1844/0133
License: Public Domain Mark Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
BULLETTINO ARCHEOLOGICO NAPOLETANO.

N.° XXXIV (17 dell'anno II) — 1 Ottobre i844-

Gli artìcoli, che non hanno alcuna sotto scrizione, so no dell editore cav. Francesco M. Avellino.

Descrizione di un vaso di lìuvo , che rappresenta Cerere presso Celeo , e la di lui famiglia —-
Bibliografìa. Ballettino dell'istituto di corrispondenza archeologica per V anno i843.

Descrizione di un vaso di Buvo , che rappresenta
Cerere presso Celeo , e la di lui famiglia.

Il vaso ruvese che qui pubblichiamo nella tavola
VII fig. 2,3, appartiene alla preziosa collezione del
eh. sig. Jalta ').

E questo nn' anfora con manichi a volute , figure
rosse in fondo nero ; dì alt.pai. 2 % circa. Da una fac-
cia nel mezzo delle volute de' manichi si osservano due
mascheroni : inferiormente i manichi vanno a termi-
nare in teste di serpenti. Sul lembo esteriore dell' orlo
è V ornamento di ovoli. Sul collo si scorgono 1 al-
cuni fiori a 6 foglie , 2 un ramo con foglie, delle
quali una è rossa , X altra bianca alternando , 3 una
protome femminile di prospetto di bianco , la quale
sorge da una pianta , di cui si mirano- alcuni fiori,
4 suila pancia alcune linee verticali , e poi l' orna-
mento di altri ovoli.

Nel mezzo compariscono tre scalini di bianco dall' ul-
timo de' quali si eleva una grande vasca 0 puteale
anche di bianco ed una specie di ampio sedile pur
bianco di cui comparisce soltanto una parte. Seggono
su quel sedile, ed avanti alla grande vasca, due donne.
A destra di chi guarda è una. figura muliebre co' ca-
pelli pendenti sulle spalle , orecchini , collana , arreni-
le , e calzari bianchi. E vestita di lunga tunica orlata:
ed appoggiando la mano sul!' orlo del puteale sopra

1) Prendiamo questa occasione per far conoscere che il vaso
ritraente gli Argonauti che liberano Fineo dalle Arpie pubblicato
negli annali dell' istituto del 1843 tav. XLIX , colla illustrazio-
ne del eh. sig. duca de Luynes , proviene da Ruvo , ed è nella
stessa raccolta del sig. Jatla. Di questo medesimo vaso promise da
molto tempo una illustrazione il eh. sig. Raoul-Rocbette ; vedi il
journal des savants del 1842 p. 3gi,
ANNO 2/.

indicato, tien colla sinistra due ramuscclli in tal guisa
conformati che si assomigliano a due spighe , come sì
vede in altri monumenti. A lei vicino siede altra donna
con lungo chitone, orecchini, collana ed armille di bian-
co ; ha questa bianchi calzari, e Vampydi. Ella appog-
gia il sinistro braccio sulla sinistra spalla dell'altra fi-
gura sedente , e stende la destra a sinistra con gesto
espressivo parlando animatamente con una figura virile
barbala , e di maestosa fìsonomia. Lunga veste ornata
ricopre questa, a cui sovrapponisi un himalion, entro
del quale avvolge il sinistro braccio e la mano. Il de-
stro braccio apparisce di bianco , ad indicar forse nua
tunica sottoposta all' abito esteriore adorno : sostieu
colla destra uno scettro , che al di sopra finisce di
bianco , ed a quando a quando due bianche lineette
ne attraversano E asta. Presso di lui è uu fiore a quat-
tro foglioline, ed una tenia quasi sospesa nel campo :
presso il sedile ove sono le due muliebri figure sono
a' due lati pure due simigliauti fiori. Dall' altra banda
del sedile, e propriamente dalla parte della figura co'
ramuscelli, è un giovinetto che par che giunga al mo-
mento. Sta egli con corta clamide orlala, che si affib-
bia sul petto con bianco bottone : i calzari gli giun-
gono a mezza gamba. Sostiene colla sinistra due gia-
vellotti colle punte in giù rivolte , e colla destra un
pileo acuminato bianco , prendendolo per 1' anello
superiore. Dietro a questo giovine mirasi quasi sospesa
nel campo una tenia , ed al suolo una piantolina che
par di ulivo.

Neil' ordine superiore della rappresentazione veggon-

si tre divinità. Prima figura a destra di chi guarda

è Apollo tutto nudo sedente a destra sulla sua clamide.

Il mime ha bianco ornamento che ne cinge le tempia,

ed i calzari pur di bianco : tien colla sinistra la bianca

17
loading ...