Bullettino archeologico Napoletano — N.S.2.1853-1854

Page: 177
DOI issue: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/ban1853_1854/0179
License: Public Domain Mark Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
BULLETTIXO ARCHEOLOGICO NAPOLITANO.

NUOVA SERIE

N.° 49. (25. dell'anno II.) Giugno 1854.

Tombe e pitture Sannitiche di Capua.

Tombe e pitture Sannitiche di Capua. e, se n' eccettui i monumenti numismatici, ne' quali

pur di sovente si osservano caratteri di greca arte,
Non ha guari essendosi fatte alcune scavazioni in non potranno per avventura additarsene altri se non
Santa Maria di Capua in due differenti siti poco di- che le due terrecotte di Capua con iscrizioni Sanni-
slanti dall' anfiteatro , importantissimi monumenti ne tiche pubblicate in questo medesimo bulleltino ( an.
venner fuora : comparvero alcune tombe, delle quali I tav. XIII n. 2; ed an. II tav. V n. 1 ); il vaso di
non furono conservati che pocbi, benché interessanti bronzo con epigrafe osca in caratteri etruschi, an-
frammenti. Un solo sepolcro a'nostri sguardi mostra- che ivi pubblicato (an. II. tav. VII n. 4); e forse
vasi intero, ed è tuttavia conservato. Queste tombe ancora la celebre urna di Novio Plauzio, conosciuta
erano formate di grandi massi di tufo messi insieme sotto il nome di Cista Ficoroniana, la quale secondo
senza cemento, e da quella eh' è rimasta intatta può il parere di un insigne archeologo, fu opera di un
dedursi che terminavano superiormente restringen- artista Capuano ( Rapul-Rochctte fouilles de Capoue
dosi ad angolo; la qual forma , non infrequente ad pag. 63). Ma bisogna pur confessare che tulli que-
osservarsi nelle tombe greche, dicesi volgarmente a sti monumenti sono altresì probabilmente il prodotto
schiena. Le interne pareti erano rivestite di unostra- di arte graca (1): e quindi rimarranno forse per la
to di calce spenta (1) di grossezza circa una linea , scienza, quasi unici monumenti sannitici, dovuti al-
sul quale vedevansi svariali dipinti. In seguito della l'arte di quella nazione, le sole medaglie della guerra
relazione, che da prima fu fatta di queste scoperte Marsica, le quali presentano senz'alcun dubbio un
(Poliorama pittoresco an. XV p. HO, 135, s. , carattere proprio e particolare (2).
158), avevamo rivolto anche noi il pensiero agli Lo stesso mi sembra di riconoscere nelle pitture
Etruschi, ed io questo senso annunziammo di sopra delle tombe Capuane, le quali tengono di uno stile
essersi rinvenuta una serie di tombe etrusche nel sito proprio , che non può riferirsi nè all' arcaico elru-
dell'antica Capua (p. 110). Ma non tardammo ad sco o greco, nè al greco più eleganle o di tempi po-
abbandonar questa idea, quando ci fu dato di osser- steriori. Non dirò già che non vi si scorga alcuna
vare co' nostri proprii occhi le tombe, e le pitture traccia di grecismo, specialmente per la parte orna-
ebe le fregiavano : e venimmo tantosto nella opinio- tiva ; ma ciò non dee far maraviglia , trattandosi di
ne che quei sepolcri fossero dell'epoca sannitica , e un paese, ove la comunanza de'Greci, e le remini-
che le pitture appartenessero egualmente ad arte san- scenze delle opere del greco ingegno dovevano ne-

nitica. Pochissimi monumenti conosciamo finora, che

„ ., . . , • ,. ò . . . (ì) Cosi ci sembra da ravvisare nelle terrecotle sopra mentova-

attribuir si possano con certezza ai popoli Sannitici : |e* ;nè diversainente opinammo del vaso di bronzo: vedi sopra

pag. 138. In quanto alla cista di Ficoroni vedi il eh. Jahn die Fi-

(1) Ciò ha potuto verificarsi, raccogliendosi un pezzetto di calce coronisene Cista p. 46. e segg.

in una accidentale scheggiatura del tufo, ove vedevasi in maggior (2) Sulla pochezza de' monumenti Sannitici vedi quel che dice

grossezza introdotto. il Micali Storia degli ant. popoli Hai. t. I p- 267 seg. 2. ediz.

Afino 11. 25
loading ...