Bullettino archeologico Napoletano — N.S.6.1857-1858

Page: 185
DOI issue: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/ban1857_1858/0193
License: Public Domain Mark Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
BILLETTIXO ARCHEOLOGICO NAPOLITANO.

NUOVA SERIE

N.o 148. (24. dell'anno VI.) Agosto 1858.

Notizia delle nuove scavazioni in Pielràbbondanle. —Ritratto in pietra incisa.—Vaso nolano presso il signor
Raffaele Barone. —■ Patera di Capua, nel museo Sanlangelo.—Nuove scavazioni di Pompei. Strada dell'
anfiteatro. Continuazione del n. 459.

Notizia delle nuove scavazioni in Pietrabbondante. sfornita di qualsivoglia topografico appoggio. La più

probabile opinione si è quella sostenuta dal chiar.

Nel chiudere l'anno quinto del presente bullellino, Mommsen {Bull. ardi. nap. an. IV p. Ii4:eun<erif.

noi davamo un primo annunzio di queste novelle Dialekten p. 171 segg.); cioè che in Pietrabbondante

scoperte. Ed ora , che vogliamo dirne alcuna cosa, fosse da riconoscere la colonia sannitica del Bovianum

giudichiamo opportuno richiamare quel che fu allora vetus, affatto distinta dalla colonia giulia detta Bovia-

scritto da noi. Ecco le nostre proprie parole : « Nuo- num Undecimanorum. Questa opinione fondasi prin-

« va messe preparasi ancora per l'anno sesto del bui- cipalmente sulla sannitica epigrafe di N. Vesulliaeo,

« lettino, dalle scavazioni che la Maestà del Re ha pubblicata da molti, ed anche dall' Avellino ( Bull.

voluto si praticassero in un campo diPietrabbon- arch. nap. an. Ili lav. V: cf. an. VI p. 51 segg.),
« dante nel distretto d'Isernia , ove il rinvenimento ove si dice che quel magistrato ekìk sakaraklum Bù-
« di alcuni antichi oggetti, e di pubblici edifizii, por- vaianud aikdafed; ed è molto probabile che nel Bù-
« geva argomento di nuove ed importanti scoperte, vaianud ravvisar si debba il nome della città, alla
« Queste scavazioni regolarmente eseguite sotto la in- quale appartenne quel monumento. Di ciòsipersua-
« telligente direzione del cav. Genovese , architetto sero eziandio l' Avellino , ed il cb. sig. Principe di
« Direttore de' regii scavi di Pompei , promettono il S. Giorgio in una sua erudita memoria letta recen-
« ritrovamento di monumenti greci, romani,esanni- temente alla regale Accademia Ercolanese, intorno
a tici; come da'saggi finora eseguiti ci fu dato di ri- alcuni monumenti venuti fuora da quel medesimo
« levare » (pag. 184). Avvertiamo che posterior- sito. Nè diversamente opina il mio egregio amico si-
mente le scavazioni furono proseguite sotto la dire- gnor Ambrogio Caraba , il quale ha fatto diligenti
zione del sig. Ulisse Rizzi, regio architetto delle an- studii sulle più antiche costruzioni di parecchie città
tichità di Capua e di Pesto. Nel parlare di queste del Sannio : de' quali faremo parte a' lettori del pre-
nuove scoperte noi abbiamo sotto gli occhi il giornale sente bullellino, pubblicando i disegni, cheaccompa-
degli scavi esattamente compilato dal signor Antonio gnano quelle ricerche.

Imparato, uno de' soprastanti de' regii scavi di Pom- Non ha guari il mio eh, collega ed amico sig. Cor-
pei, non che le relazioni del cav. Genovese, e del sig. eia, in una memoria letta alla regale Accademia Er-
Rizzi, alla cui cortesia dobbiamo di aver potuto esa- colanese , propose un' altra opinione ; cioè, traendo
minare i disegni di alcune parti degli edifizii finora argomento da certe volgari parole usate dalle popo-
disotterrati. lazioni del piano a dileggio di quelle che vivono sulle
Prima d'introdurci a dir qualche cosa de' monu- alture di Pietrabbondante , egli crede che possa ri-
menti recentemente scavati, osserviamo che per al- conoscersi nelle antiche reliquie di questo sito quel
cuno dar si volle il nome di Aquilonia all' antica cit- Tuxio (Tougiov) metropoli de'Sanniti , distrutto da
tà, di cui si mostrano i ruderi. Questa opinione è Fabio Fabriciano, al riferir di Plutarco (par. 37). A
anno ri. 24
loading ...