Bullettino archeologico Napoletano — N.S.7.1858-1859

Page: 161
DOI issue: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/ban1858_1859/0171
License: Public Domain Mark Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
BALLETTINO ARCHEOLOGICO NAPOLITANO.
NUOVA SERIE
N° 171. (21. dell’anno VII.) Giugno 1859.

Gli Equicoli e i loro monumenti epigrafici. Continuazione del num. precedente.

Gli Equicoli ed i loro monumenti epigrafici. Conti-
tinuazione del num. precedente.
Altre epigrafi di Clilernia non conosco, tranne quel-
la di Saturo edita da altri ( cf. I. N. 5739 ) ma da
me non veduta, e quella di T. Sellusio Certo ( I. N,
5732 ) citata più sopra. Le riferirò qui ambedue per-
chè nulla manchi alla serie dei monumenti epigrafici
Equicolani.
6.
SATVR • SIBI
ET • DOTICINI
FILIAE • PIAE • ET
MARIONI FRATRI
7.
DIS MANIBVS
T . SELLVSI • C • F • CLA
CERTI
AEDILIREATEQVAESTIV
DVVMVIRO • CLITERNIAE
PRAEF • FABR • COS • II
1VDICI • EX • V DECVRIS
VIXITANLXXX VII
S1NE AERE ALIENO
Epigrafi di Nersae poi Aequicum.
8.
VIHM3G3B • nvn
^H3X(HVM • 3VT • W
^TTOVOn
ANNO VII.

Pup. Herenniu. Ned. Tue. Nuersens. Hereklei Pru*
fatted. È in pietra calcarea rotta in tre pezzi copiata-
mi dal Rev. D. Ulisse Morelli subito dopo la scoperta
fattane fra rottami di epigrafi latine e di statue in un
antico edilìzio sotto Nesce. È stata già pubblicata nel
bullett. arch. nap. an. VII pag. 90 dal cav. Coluzzi
con alcune osservazioni del cav. Minervini. Leggesi
pure edita dal sig. Leosini, con annotazioni del eh.
Henzen nel bullett. dell’ Ist. 1859. L’ uso di ac-
corciare il nome personale, che dall’essere messo gene-
ralmente innanzi al nome di famiglia viene detto preno-
me , rimonta a tempi antichissimi. I monumenti più
arcaici portano maggiore copia di nomi personali scritti
interamente, e minor numero di sigle, e queste solo di
quei nomi più usitati, come Caius o Gavius. I San-
niti stanno all’uso già introdotto, e però troviamo nei
loro monumenti il nome personale ove scritto diste-
samente, ove con la sola prima sillaba, della quale si
vede omessa talvolta la vocale. Cercando ora fra i
nomi qualcuno che cominci da Pup. si presenta in
primo Pupidius, che si vede figurare da oÌot/z ì'tìiov
nella epigrafe ^IW3T^:^INnVn dipinta sopra un vaso
nolano (Mommsen, Unteril. Diali taf. Xll, XXXII,
b ) : ma questo nome non si è finora trovato tronco.,
e d’altronde non basta che qui tenga luogo di nome
personale per conchiudere che passò a farla da pre-
nome ; specialmente perchè non vi è altro esempio in
osco, nè dell’intero nè del tronco. D’altra parte non è
verosimile che Pupidius siasi di poi scritto con una
sola lettera n, perchè trovasi questa sigla in epigrafi
assai recenti, quando è ovvia nei monumenti romani
la sigla medesima nel senso di Pubiius , cioè nei
graffiti delle pareti pompeiane due volle ( Mom-
msen Op. cit. n. XXIX, b: XXXI , b : Graffiti de
21
loading ...