Bullettino della Commissione Archeologica Comunale di Roma — 22.1894

Page: 354
Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/bcom1894/0387
License: Free access  - all rights reserved Use / Order

0.5
1 cm
facsimile
NUOVE OSSERVAZIONI
SULLA ORIGINE DELLA CURA TIBERIS

I dubbi che il eh. prof. Vaglieli ha sollevati nel precedente
fascicolo di questo Ballettino (pag. 254) sulla ipotesi del Preller
relativa alla origine della cura Tìberis che, con nuovi argomenti,
proposi in questo stesso periodico (1894, p. 40 e seg.), per quanto
siano pieni di sagacia, non hanno punto scosso il mio convinci-
mento, e ne dirò, ora, molto brevemente, le ragioni, grato al mio
cortese avversario che mi dà occasione di chiarire, così, qualche
punto della mia tesi.

Al prof. Vaglieli la nostra ipotesi pare fondata ' su criteri
vaghissimi ' ; in verità questa espressione mi sembra un pò forte,
perchè, oltre le fonti epigrafiche, formano la base della mia
dimostrazione anche le fonti letterarie tra cui, capitalissima, la
testimonianza di Suetonio che, sebbene impugnata di falso, fino
a prova contraria, merita, secondo me, fede pienissima. Ma poiché
il prof. Vaglieli non mi ha punto contraddetto nel campo delle
fonti letterarie, ritengo che, rispetto a queste, egli sia piena-
mente d'accordo con me e perciò lasciandole in disparte vengo
senz'altro alle testimonianze epigrafiche.

I ctiratores riparum primi non sono, secondo il Vaglieli,
del tempo, di Augusto per queste ragioni principaljssime :

1. La formula controversa trovasi incisa non solo nei cippi
del 746, ma anche in un cippo collocato da Augusto nel 747 e
in un cippo inedito, pubblicato dal Vaglieli, per la prima volta,
loading ...